Anpi e le scuole: booktrailer Perché il Giorno del Ricordo

30 Gennaio 2021

UDINE. Tre romanzi incentrati su vicende umane e storiche che si sviluppano nel Novecento sul composito, fragile e travagliato territorio di confine del Friuli Venezia Giulia. E tre videoclip, che ne suggeriscono atmosfere, impressioni e scenari attraverso brevi sequenze filmiche e brani letti da tre noti testimonials: gli attori Aida Talliente e Massimo Somaglino, e la scrittrice Martina Delpiccolo. È così che l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (Anpi) di Udine lancia la prima edizione di “Book trailer… immagini da leggere”, un’originale iniziativa realizzata con il sostegno della Regione Fvg e indirizzata agli studenti e alle studentesse delle scuole secondarie, per promuovere la lettura di opere di narrativa tra i giovani e per invogliarli a conoscere e ad approfondire i fatti storici che riguardano da vicino il nostro territorio, utilizzando come innovativo strumento di comunicazione il trailer. Il primo videoclip sarà trasmesso mercoledì 3 febbraio sul canale Youtube Anpi Udine, seguiranno il secondo venerdì 5 febbraio e l’ultimo martedì 9 febbraio, in un progressivo percorso di avvicinamento al Giorno del Ricordo.

IL BOOK TRAILER E L’ATTIVITÀ A SCUOLA
Ma che cosa è un book trailer? Si tratta di una breve sintesi di un libro in formato video che punta a promuoverlo e incuriosire chiunque lo veda. Lo scopo è fornire un rapido assaggio della trama senza svelare nulla in dettaglio, portando chiunque a voler leggere il libro da cui è tratta la storia. Proprio come si fa in cinematografia per pubblicizzare l’uscita dei nuovi film.

Sull’esempio dei tre trailer realizzati dall’Anpi di Udine con i testimonials, gli studenti e le studentesse insieme ai loro insegnanti potranno scegliere uno dei libri proposti, leggerlo, analizzarlo e poi produrre un proprio trailer. Successivamente, sotto la direzione di un regista professionista, i ragazzi e le ragazze impareranno a redigere soggetto e sceneggiatura, scegliere le location, costruire lo story board, assegnare compiti e ruoli sulla base delle indicazioni emerse dal gruppo, definire un planning delle attività, partecipare alle riprese e infine, verificare il montaggio, e la colonna sonora. Nella lavorazione del prodotto filmico metteranno in campo conoscenze e competenze multidisciplinari, intrecciando letteratura, storia, ma anche geografia, storia dell’arte e una molteplicità di linguaggi e codici comunicativi. Tutte le attività potranno svolgersi anche a distanza, in base all’evoluzione della pandemia di Covid-19. I trailer, prodotti dagli studenti e dalle studentesse e destinati ai loro coetanei, saranno diffusi sul canale Youtube Anpi Udine e attraverso gli altri social, mezzi di comunicazione prediletti dalle nuove generazioni.

I TRE LIBRI PROPOSTI
Sono opere di grande intensità. Raccontano vicende personali, famigliari e private, che vanno a intersecarsi con la grande storia, in particolare quella che riguarda il confine orientale. Lo sguardo degli autori offre il proprio punto di vista, senza acredine e risentimenti, ma dando sfogo al dolore della perdita e alle emozioni compresse e accumulate nel corso della propria vita, in cui sono state dominanti fratture, tra un prima e un dopo, perdite di persone, di luoghi e di lingue amati e rimpianti, e interrogativi tormentosi senza risposta.

“Trieste” di Daša Drndić (ed. Bompiani) é stato definito da Elvio Guagnini un “romanzo documentario” per la ricchezza della documentazione che accompagna la narrazione delle vicende che hanno come protagonista una donna di famiglia ebrea, Haya Tedeschi. Ormai anziana e autoreclusa in una stanza – che ha come unico arredo, al centro, una cesta ricolma di documenti – ripercorre alcune tappe della sua vita, tormentata e tragica, ancora sospesa nella ricerca di un finale, che si riallaccia sinistramente al Terzo Reich e al Litorale Adriatico. Il trailer, realizzato dall’Anpi di Udine con la partecipazione di Aida Talliente per la regia di Benedetto Parisi, sarà pubblicato sul canale Youtube dell’associazione mercoledì 3 febbraio, alle 10.

“La frontiera” di Franco Vegliani (ed. Sellerio). Uno degli argomenti-cardine del romanzo è la relazione tra la fedeltà dei cittadini di lingua italiana all’Impero Austro-Ungarico e la nascita delle nuove nazioni, tra le quali c’è l’Italia. Il libro di Vegliani narra le vicende, quasi sovrapposte, di due giovani ufficiali, coinvolti uno nella tragedia della Prima Guerra Mondiale, l’altro nella Seconda. Ambedue di ascendenze dalmate e attaccati alle proprie radici culturali e linguistiche, ma non esenti da dubbi e dalle crisi di coscienza, di cui possono essere preda coloro i quali nascono e vivono in accidentate zone di confine. Venerdì 5 febbraio, sempre alle 10 su Youtube Anpi Udine, sarà fruibile il trailer con Massimo Somaglino e la regia di Giorgio Cantoni.

“Bora. Istria, il vento dell’esilio” di Nelida Milani e Anna Maria Mori (ed. Marsilio). Il romanzo, con la prefazione di Guido Crainz e scritto per le celebrazioni del Giorno del Ricordo, racconta a quattro mani il passato delle bambine Nelida e Anna Maria, nate nel 1939 e nel 1936, divise dalla Storia, che fece di Nelida prima una cittadina jugoslava e poi croata, e di Anna Maria una profuga e poi di nuovo un’italiana. Una fanciullezza sconvolta dalla Seconda Guerra Mondiale, le cui ferite sono affrontate dalle due autrici da adulte, quando entrambe sono scrittrici, Milani, docente universitaria e Mori, giornalista, in un confronto serrato e amaro tra chi è “rimasto”” e chi è “andato”. Il trailer, con la partecipazione di Martina Delpiccolo e diretto dalla regista Teresa Terranova, sarà diffuso su YouTube martedì 9 febbraio, dalle 10.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!