Anche un “falso Mozart” nel concerto della SdC al Verdi

7 Novembre 2018

Marco Rizzi

TRIESTE. Sul palcoscenico del Teatro Verdi di Trieste giovedì 8 novembre alle 20:30 per la Società dei Concerti di Trieste si esibirà Marco Rizzi, violinista di fama mondiale. Per l’occasione il raffinato musicista sarà accompagnato dall’orchestra dell’Accademia d’Archi Arrigoni, una delle realtà musicalmente più attive della nostra regione, sotto la direzione di Domenico Mason. Il programma prevede un curioso esempio di falso in musica: il concerto in Re maggiore per violino „Adélaïde“, prima attribuito a Mozart, poi dichiarato falso dallo stesso autore Marius Casadesus (1892 – 1981), il quale aveva composto il brano per gioco prendendo l’ispirazione da alcuni frammenti di Mozart. Seguirà un brano di Mozart, questa volta originale, il Concerto per violino e orchestra n. 1 in Si bemolle maggiore e chiuderà la serata la Serenata per archi di Dvorak.

Accademia d’archi Arrigoni

L’appuntamento, il secondo della stagione 2018-2019 della SdC, è aperto anche ai non tesserati. L’Accademia d’archi Arrigoni, con sede a San Vito al Tagliamento, vanta la collaborazione con rinomati artisti internazionali e ha registrato un cd per l’etichetta Amadeus. Il Direttore Domenico Mason, violinista e didatta annovera fra i suoi allievi diversi vincitori di concorsi nazionali ed internazionali. Marco Rizzi è stati premiato nei 3 concorsi più prestigiosi per violino – il Čaikovskij di Mosca, il Queen Elizabeth di Bruxelles e l’Indianapolis Violin Competition – ed è oggi particolarmente apprezzato per la qualità, la forza e la profondità delle sue interpretazioni.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!