Amici della Musica: i concerti cominceranno alle 20:22 Leggete il perché…

17 Ottobre 2018

UDINE. Siamo a 97. Le candeline sulla torta degli Amici della Musica di Udine sono sempre più fitte, e l’ambito traguardo dei cent’anni di attività è ormai alle porte. Con un’iniziativa che ha subito destato curiosità, i concerti della Stagione inizieranno al Palamostre alle ore 20:22, proprio per annunciare la futura celebrazione del secolo di vita nel 2022. Ed è stata presentata di recente, nel foyer del Teatro che ospiterà gran parte degli artisti, la 97° Stagione Concertistica “GRANDE MUSICA, GRANDI INTERPRETI”, alla presenza di un pubblico numerosissimo e delle autorità e rappresentanti degli enti pubblici e privati che supportano la rassegna realizzata con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Fvg, della Fondazione Friuli e del Comune di Udine, con il patrocinio di Osce e Ambasciata di Spagna e il sostegno della Banca di Udine Credito Cooperativo, accanto alle già consolidate sinergie con l’Università di Udine, l’Ert, la Fondazione Renati, la Società Filologica Friulana, l’Unesco e Tx2.

Bruno Canino

Grande apertura il 7 novembre con l’irresistibile carisma di Bruno Canino, artista che scandisce con regolarità ogni stagione degli Amici. Questa volta si presenta con gli archi del Quartetto Mantegna, per un simbolico passaggio di testimone su pagine di Borodin e Schostakovitch. Giovedì 29 novembre un’altra eccellenza: il violinista Franco Mezzena accompagnato al pianoforte da Stefano Giavazzi su musiche di Beethoven, Bloch e Ravel. Mercoledì 12 dicembre arriva il grande Jorg Demus con un omaggio ad Arturo Benedetti Michelengeli; per l’occasione, il leggendario pianista austriaco (classe ’28) utilizzerà due strumenti: accanto a uno Steinway fiammante, ci sarà infatti lo storico “gemello” degli Amici della Musica, pianoforte che è passato sotto le mani di artisti del calibro di Richter, Michelangeli e Pollini.

Cristina Benitez

Il 15 gennaio atmosfere passionali con la Compagnia Flamenco Nuevo di Dario Carbonelli (ospite la diva Cristina Benitez) e, il 29 dello stesso mese, il duo violoncello e pianoforte formato da Romain Garioud e Laurent Wagschal in musiche di Schumann, Mendelssohn e Magnard. Lunedì 11 febbraio (a Palazzo Mantica, in doppio turno) torna il repertorio barocco con Maddalena Del Gobbo alla viola da gamba e Alberto Busettini al clavicembalo in Bach, Marais e Forqueray. Musica da camera delle più classiche poi il 21 febbraio, con Mozart, Beethoven e Brahms nella rilettura del Trio Amitié. Non poteva mancare Philippe Entremont al pianoforte, accompagnato l’11 marzo dalla sempre gradita presenza del Quartetto Prazak per un concerto in collaborazione con ERT (sui leggii, anche il gran quintetto di Franck). Il 20 marzo il palco si riempie con l’Orchestra Filarmonia Veneta guidata da Giancarlo De Lorenzo (violino solista Aiman Mussakhajayeva) con il consueto omaggio a Respighi nel 95° anniversario della prima mondiale del “Il Tramonto”, diretta dall’autore stesso a Udine nel marzo 1924. L’ultimo concerto al Palamostre è in programma il 16 aprile con le magie pianistiche di Tchaicovsky e Albéniz interpretate da Roberto Cappello.

Roberto Cappello (Foto D’Agostino)

A corollario delle serate al Palamostre, il cartellone propone ben sei date domenicali in Casa Cavazzini per la rassegna Arti Parallele. Tra gli interpreti, il chitarrista Saša Dejanović, il duo Mattu-Oliviero, il violinista Mario Hossen, il violoncellista Anton Niculescu il duo Palomares-Espì e, il 2 dicembre, un originale appuntamento con il duo Puglia-Meloni che vedrà all’opera il grande Giorgio Celiberti, ispirato in una creazione grafica improvvisata.

Proseguono intanto gli appuntamenti del Festival Udine Castello, con le matinée domenicali nel Salone del Parlamento sul colle cittadino, per tutto il mese di ottobre.

Prevendita abbonamenti (da 80 a 140 euro) tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle 17.30 alle 19.30, presso il box office del Teatro Palamostre, o al concerto di apertura a partire dalle ore 18 (info 0432.506925). I biglietti per i singoli concerti si possono acquistare anche (fino a esaurimento dei posti) 20’ prima del concerto, presso ogni singola sede ove si svolge l’evento.

Altri dettagli sul sito www.amicimusica.ud.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!