All’Hard BaRock Cafè sul Web si parlerà di musica barokka

10 Giugno 2020

Sara Mingardo (Foto Beatrice Fardilha)

SACILE. Riparte dal Web con un nuovissimo progetto l’Associazione Barocco Europeo, che dal 12 giugno inaugura una Rubrica in streaming via Facebook dal titolo Hard BaRock Cafè. Ispirandosi infatti al noto marchio anglosassone dei Cafè a tema musicale, ma sulla scia della ben più antica consuetudine dei Caffè Letterari, che in molte città italiane rappresentarono (e ancora rappresentano) il luogo privilegiato di incontro e dibattito di idee e progetti artistici, l’Associazione diretta da Donatella Busetto si prepara ad accogliere in quattro appuntamenti alcuni dei nomi più significativi del panorama musicale italiano, intervistati da colleghi giornalisti e musicologi. I temi trattati in questo ideale “Cafè online” andranno da approfondimenti su opere o autori dei più diversi repertori a riflessioni sulla situazione attuale della musica, anche in relazione al recente lockdown, ma anche progetti e prospettive future, idee e nuove ispirazioni.

Dino Villatico

Si comincia venerdì 12 giugno alle 18.30 con la cantante Sara Mingardo, da anni docente ai seminari di alto perfezionamento del Laboratorio per l’Opera Barocca a Sacile e acclamata interprete del repertorio barocco su tutti i principali palcoscenici mondiali, come una delle rare voci di autentico contralto. Converserà con lei Dino Villatico, scrittore, musicologo e critico musicale. Romano, classe 1941, Villatico ha vissuto per anni in Argentina, rientrando in Italia in tempo per frequentare il Liceo e l’Università, in quel periodo una vera fucina di idee, che gli permise di entrare in contatto con personalità quali Federico Chabod, Nino Perrotta, Natalino Sapegno, Nino Borsellino, Aurelio Roncaglia, Bruno Migliorini, Ettore Paratore, Ugo Spirito, Gustavo Vinay, Alberto Asor Rosa. Nel frattempo, perfezionava i suoi studi di pianoforte con Vera Gobbi-Belcredi e di composizione da autodidatta, ma, appena laureato, “posto al bivio tra musica e letteratura, vinse la seconda”. Musicologo, collaboratore di prestigiose riviste del settore come Classic Voice, Villatico è stato critico musicale del quotidiano La Repubblica e inoltre docente di storia della musica e di storia ed estetica musicale in vari Conservatori. Poliglotta (parla correntemente 5 lingue), è appassionato cultore del mondo latino e greco, letterato, scrittore, poeta e drammaturgo.

I successivi incontri di Hard BaRock Cafè sono in agenda giovedì 18 giugno, ospite il critico musicale Paolo Locatelli (Opera Click) in conversazione con Mario Marcarini, general manager di Musicmedia, storica azienda dell’editoria musicale italiana, quindi il 26 giugno Cesare Scarton, regista lirico e teatrale, intervistato da Matteo Macinanti, caporedattore del webmagazine Quinte Parallele. Chiuderà il calendario venerdì 3 luglio Maurizio Baglini, pianista e direttore artistico del settore musica e danza del Teatro Verdi di Pordenone, intervistato da Alberto Massarotto de Il Giornale della Musica.

Tutti gli incontri saranno trasmessi in streaming dalla pagina Facebook di Barocco Europeo, con inizio alle 18.30.

Info: www.barocco-europeo.org | Facebook: barocco europeo

Condividi questo articolo!