Alla ricerca del Milite Ignoto Mostra dal 30 a Cervignano

28 Ottobre 2021

Cartolina celebrativa (Collezione privata)

CERVIGNANO. Con un evento anche Cervignano onorerà il Centenario della scelta del Milite Ignoto accogliendo nel Civico Museo Archeologico e Storico (CiMas) di piazza Marconi la mostra (pannelli) “Alla ricerca del Milite Ignoto”, realizzata dal Gruppo Hermada Flavio Vidonis in sinergia con il Comune di Duino-Aurisina e numerose associazioni. La mostra ha carattere itinerante che la porterà a Terracina, città che custodisce un masso del Monte Ermada in omaggio a uno dei suoi borghi, e ad Amatrice, dove segnerà la ripresa della vita culturale dopo il terremoto che l’ha colpita cinque anni fa.

Questa mostra illustra gli eventi in maniera diretta. Lo spirito con cui il 27 e il 29 ottobre 1921 i cervignanesi accolsero e accompagnarono prima il passaggio dei feretri degli Undici Soldati Sconosciuti verso Aquileia e quindi la sosta del treno del Milite Ignoto diretto a Roma, è stato quella della pacificazione, nel nome di un Soldato che mori per compiere il proprio dovere. L’amministrazione comunale ha fatto sì che si potesse realizzare la piccola guida della mostra, che seguendo le sue tappe, porterà in esse la città e il suo museo. Nella guida sono contenuti i testi dei pannelli nonché la trascrizione di documenti d’epoca, curata da Annalisa Giovannini.

La mostra verrà inaugurata sabato 30 ottobre, alle 11 alla presenza delle autorità e di Grazia Riccio Bergamas, pronipote di Maria (la madre che ebbe il compito di ’scegliere‘ la bara), e continuerà fino a sabato 13 novembre, con le seguenti aperture: lunedì secondo gli orari del CiMas (ore 10.15-12.45 e 14-16.30), gli altri giorni, sabato compreso, dalle 10.15 alle 12.45. L’apertura sarà curata dal Comitato di gestione del CiMas e dall’Associazione Nazionale Alpini, Sezione di Udine, Gruppo di Cervignano.

Condividi questo articolo!