Alla Filologica nuovo volume dell’Atlante linguistico

21 Novembre 2019

UDINE / GORIZIA. Il 23 novembre 1919, nel clima di ritrovata unità, anche politica, della regione friulana, venne fondata a Gorizia la Società Filologica Friulana. Da allora il benemerito Sodalizio svolge il fondamentale ruolo di Istituto regionale di riferimento per lo studio, la promozione e la valorizzazione della cultura e dell’identità friulana, tra storia e territorio, lingua e arte, attività di ricerca e di alta divulgazione.

In questa occasione sono graditi ospiti della Società i rappresentanti dell’Università di Torino, guidati dal professor Lorenzo Massobrio, che venerdì 22 novembre alle 17 presenteranno nella sede sociale di via Manin 18 a Udine il IX volume dell’Atlante Linguistico Italiano, eccezionale strumento di conoscenza del patrimonio linguistico e storico-culturale a livello nazionale. Un’impresa, quella per l’Ali, che fu tra le più importanti inchieste dialettologiche mondiali e per realizzare la quale il grande linguista Ugo Pellis, che fu tra i padri fondatori della Filologica, attraversò l’Italia tra gli anni ’20 e ’30 del Novecento partendo da Belvedere di Aquileia.

Sabato 23 di novembre la Società Filologica si riunirà invece a Gorizia, città di fondazione, per celebrare il Centenario. Il programma si aprirà al mattino (ore 11) all’Auditorium “Biagio Marin” del Liceo Classico “Dante Alighieri” con un incontro dedicato agli studenti per ricordare l’importanza del plurilinguismo a Gorizia. Interverranno Federico Vicario, presidente della Società Filologica e Gabriele Zanello, curatore della mostra “Le lingue di Gorizia” allestita a casa Ascoli, sede goriziana della Società. Nel pomeriggio, alle 15.30, nella sede della Scuola di ballo “Tersicore” in via Crispi (il luogo che nel 1919 ospitava la sala del Consiglio comunale, dove la Filologica è stata fondata) si svolgerà la cerimonia ufficiale di commemorazione, con l’intervento musicale del Gruppo Corale Farra.

La giornata si chiuderà al Kinemax con la proiezione in anteprima del film documentario L’Atlante della Memoria per la regia di Dorino Minigutti (entrata su prenotazione, 0432 501598, filologica@filologicafriulana.it). Il film si ispira proprio alla vita e all’opera del linguista Ugo Pellis e alla sua impresa attraverso l’Italia – Friuli e Sardegna specialmente – per realizzare l’Atlante Linguistico Italiano: durante i suoi viaggi Pellis, per meglio documentare il materiale linguistico, scattò oltre 7 mila fotografie costruendo così un eccezionale archivio visivo che racconta la vita quotidiana nell’Italia ‘minore’ dei primi decenni del secolo scorso.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!