Alla Festa della zucca l’antico sapere degli amanuensi

20 Ottobre 2016

SAN DANIELE. Così come accaduto a Valvasone, i ricercatissimi amanuensi friulani dello Scriptorium Foroiuliense contribuiranno a far rivivere il Medioevo anche alla Festa della Zucca di Venzone, in programma nel fine settimana del 22 e 23 ottobre, nella cittadina fortificata dell’Alto Friuli.

amanuensi-in-attivitaGli amanuensi accoglieranno i visitatori all’interno dello splendido Duomo di Sant’Andrea, ricostruito pietra su pietra dopo il terremoto del 1976 e per la prima volta concesso ad una associazione per ospitarne il proprio evento. Nella due giorni della manifestazione proporranno delle dimostrazioni di scrittura medioevale e come si realizzano le carte fatte a mano e in filigrana. Non solo: si spiegheranno come al tempo si rilegavano i libri, come si facevano gli inchiostri e come si creavano le penne d’oca da scrittura e i calami. Il tutto realizzato con tecniche e modi medievali e naturali e anche l’arredamento e le attrezzature riprenderanno i manufatti usati nel periodo medievale. Durante le dimostrazioni a cura di maestri amanuensi, legatori e cartulari, si spiegheremmo dunque i vari procedimenti e sarà coinvolto il pubblico che potrà portare con sé un piccolo ricordo dell’esperienza.

Ed anche in questo caso, come accaduto a Valvasone, il ricavato delle dimostrazioni e delle visite guidate tra le attività proposte, verrà devoluto alle popolazioni colpite dal sisma del Centro Italia, attraverso la rete dei “Borghi più belli d’Italia” della quale la stessa Venzone, come Amatrice, fa parte.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!