Al Granfiume si presenta una storia partigiana (libro)

31 Maggio 2019

FIUME VENETO. Proseguono gli appuntamenti di Fiume Viva al Granfiume di Fiume Veneto, tra arte, letteratura cultura danza e musica con le associazioni del territorio. Domenica 2 giugno alle 17.30 nell’Area Libro “Fiumeviva” Alessandro Canzian (Samuele Editore) dialogherà con gli autori Roberto De Santa e Vittoria Bit, per presentare il libro “Il falco della Foresta – Giuseppe Peruch, una storia partigiana”, edito da Gaspari editore.

Un diario di pochi fogli rimasto in fondo a un cassetto, che rivive in forma di romanzo. Esso abbraccia la storia della Resistenza tra Veneto e Friuli nella foresta del Cansiglio e sulla Pedemontana. Giuseppe Peruch ha molto da insegnare. Le avventure vissute dal settembre ‘43 alla Liberazione, le infinite peripezie per salvare la pelle, i combattimenti, i ferimenti, le sofferenze sono raccontate come in un film. I partigiani non ci sono più, pochi memoriali si sono salvati, ma questo racconto ci riporta a un momento fondativo della nostra Repubblica.

Roberto De Santa coltiva la passione per la scrittura fin da studente, prima all’Università di Bologna, poi a Ca’ Foscari, collabora con riviste locali in ambito artistico con saggi soprattutto sulla pittura italiana dell’800. Recentemente ha pubblicato racconti ambientati nel mondo dei servizi segreti, prima della divisione geopolitica dei due blocchi in Europa, poi al nuovo terrorismo di matrice religioso-islamica. Vittoria Bit, dopo la maturità classica e la frequentazione della King’s School of English di Bournemouth, continua gli studi al Goethe Institut di Vienna. Laureata in Traduzione e interpretariato alla Scuola di Bologna, è presidente del Biblioclub della Biblioteca Civica “R. Della Valentina” di Sacile.

Condividi questo articolo!