Aggiungi Scienza a Musica, Arte e Teatro: domani MAT+S

6 Marzo 2016

MONFALCONE. Sedicesima edizione del MAT+S. Lo storico progetto teatrale Musica Arte Teatro + Scienza curato dall’attrice Luisa Vermiglio e organizzato dall’Ente Regionale Teatrale e dal Comune di Monfalcone, che dal 2000 a oggi ha coinvolto migliaia di bambini di Monfalcone, entrerà nel vivo domani quando le sette classi della scuola primaria Duca d’Aosta che quest’anno partecipano al MAT+S incontreranno il primo “super-ospite” di questa edizione: il fisico e ricercatore friulano Angelo Bassi. Gli incontri si svolgeranno a scuola lunedì 7 marzo dalle 9 alle 12.30 e martedì 8 marzo dalle 10.30 alle 12.00.

Concluso il percorso triennale dedicato ai tre ingredienti fondamentali del Teatro – “lo spazio scenico”, “il corpo espressivo” e “il pubblico” – l’edizione 2016 approfondirà ulteriormente il percorso lavorando sul tema “Intrecci e combinazioni: le relazioni tra le cose del mondo”. L’incontro “qui ed ora” tra le persone è ciò che caratterizza e definisce il Teatro. La percezione reciproca e la relazione tra pubblico e palcoscenico sono ciò che mette in moto il gioco teatrale ed è proprio da questi aspetti che il lavoro del MAT+S 2016 prenderà avvio, lasciandosi guidare anche dagli affascinanti percorsi legati alle più recenti ricerche della fisica. Il professor Angelo Bassi dell’Università di Trieste introdurrà i bambini al mondo della fisica, apparentemente misterioso e lontano ma che governa tutto ciò che ci circonda e che quotidianamente sperimentiamo.

Ricercatore al Dipartimento di Fisica Teorica dell’Università di Trieste, il professor Bassi si occupa di meccanica quantistica e ha un’ampia esperienza accademica in ambito internazionale. Ai bambini delle classi 3^A, 3^C, 3^D, 4^C, 4^D, 5^C, 5^D della scuola primaria Duca d’Aosta proporrà un affascinante viaggio nel mondo del piccolissimo, parlando di onde e particelle, molecole, atomi e quanti, per arrivare a spiegare anche la recente prova – grande evento per la fisica mondiale – dell’esistenza delle onde gravitazionali, già intuite da Einstein nel 1916.

Organizzato dall’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia/teatroescuola, dall’amministrazione comunale e dall’Istituto comprensivo Ezio Giacich, il MAT+S è diventato un importante valore aggiunto nell’offerta formativa delle scuole di Monfalcone. L’approccio peculiare del progetto è quello di un laboratorio annuale che ha l’obiettivo di far scoprire ai bambini i possibili punti di incontro e contaminazione tra i linguaggi dell’Arte, della Musica, del Teatro e della Scienza. Il progetto prevede un percorso formativo con incontri di approfondimento, gite d’istruzione, laboratori artistici, teatrali e scientifici sia per gli alunni sia per gli insegnanti. Anche le famiglie vengono coinvolte con un percorso formativo ad hoc che le aiuta a comprendere il lavoro dei propri figli.

Conclusa la prima fase di formazione e approfondimento, ciascuna classe partecipa ad un laboratorio teatrale articolato in diversi incontri nel corso dei quali lavorano sia sul racconto sia sull’allestimento scenico finale; oltre alla curatrice Luisa Vermiglio, ad accompagnarli nel percorso quest’anno ci saranno le artiste visive Suomi Vinzi e Cristina Fabbro, e l’attore Stefano Paradisi. Come da tradizione il progetto si concluderà con uno spettacolo finale che andrà in scena il 10 giugno prossimo al Teatro comunale di Monfalcone.

Per maggiori informazioni sul MAT+S contattare l’ERT allo 0432.224214, info@teatroescuola.it. Approfondimenti anche sul blog www.blogteatroescuola.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!