Vivaldi, Mozart e aperitivo

27 Luglio 2014

10482584_10204202309209015_1086640307167619490_nPORDENONE. Avanti tutta nell’Estate in Città per l’iniziativa “Canoe sul Noncello”, promossa dalla polisportiva di Montereale Valcellina, Golden Eagle, Legambiente e dal campione olimpico Daniele Molmenti, che cercherà di essere presente il più possibile compatibilmente coi propri impegni. Anche domenica 27 luglio alle 9 e alle 11 gli istruttori accoglieranno chi vorrà cimentarsi nella discesa del Noncello in canoa. Prima illustreranno le modalità di utilizzo del natante con particolare attenzione alla sicurezza (verranno forniti i giubbini salvagente e si utilizzeranno natanti adatti anche a principianti) e poi ci sarà una discesa collettiva fino a Vallenoncello con attracco alla Vecchia Dogana. Per prenotare la lezione gratuita, scrivere una mail a corso.canoa@comune.pordenone.it o chiamare il 339-7666227.

La musica del Settecento attraverso due grandissimo autori come Vivaldi e Mozart è al centro del concerto aperitivo proposto dal conservatorio di Udine alle 11 nel Convento di San Francesco. Di Vivaldi sono stati scelti alcuni dei concerti solistici dalla sua ricchissima produzione (oltre trecento), dedicati non soltanto al violino ma a un vasto gruppo veramente di strumenti musicali, usati nelle più diverse combinazioni. Erano gli strumenti musicali studiati e praticati sotto la sua guida dalle “Putte”, le fanciulle dello “Spedale della Pietà” di Venezia, che dal grande compositore furono guidate dal 1703 fino al 1720. Il primo concerto in programma (8RV 536), ad esempio, prevede quali solisti 2 oboi, il secondo (RV 107) flauto e oboe, il terzo (RV 535) ancora due oboi. Di Mozart verrà eseguito il Concerto KV107 sul clavicembalo. Si tratta di trascrizioni in forma di Concerto operate a partire da Sonate per clavicembalo di un illustre figlio di Johann Sebastian Bach, Johann Christian, che attorno agli anni 1765-1770 si trovava a Londra. Il passaggio di Mozart a Londra proprio nel 1765 (all’età di nove anni) fece sì che il giovanissimo musicista producesse i suoi primi esperimenti di Concerti per tastiera solista e orchestra (il genere musicale più praticato e innovativo del periodo pre-classico), attratto dall’illustre modello di Johann Christian Bach.

EnsembleAppoggiatura2Ssuonerà l’Ensemble Appoggiatura organico variabile barocco, formato da due oboi, Pietro Savonitto e Ilaria Picogna, due violini, Francesca Rossi e Arianna Calabretto, una viola, Lorenzo Chiarandini, un violoncello, Caterina Vidon e al clavicembalo Marius Bartoccini. Tutti i componenti hanno una vasta esperienza musicale, nel campo solistico, sinfonico e cameristico. Grazie al clavicembalo di Marius Bartoccini, da sempre tra i più attivi studenti del “Tomadini” e attualmente impegnato nell’approfondimento delle tastiere storiche, al clavicembalo, si potrà apprezzare il Concerto di Mozart eseguito sullo strumento al quale era destinato e non sul pianoforte (come comunemente praticato nei concerti e nella discografia). Ingresso libero.

La maratona per i 25 anni di attività dei Papu, nell’ambito dell’Estate in Città prosegue nell’arena verde di Torre con le ultime produzioni. Alle ore 21.15 si replica per l’ultima volta Il Giovine Frankenstein. I biglietti sono in vendita, nei PnBox Studios di Torre, nella sede di Turismo Fvg, in piazza Cavour (solo al sabato) e sul sito www.pointiticket.it. Infoline e biglietteria: 342.1345469. La vendita dei biglietti prima dello spettacolo ha inizio alle 19.30; all’interno del parco funziona inoltre un servizio di ristoro, dalle 19.30 alle 21, con prodotti tipici locali. In caso di maltempo ci si sposta in Bastia. Lunedì l’appuntamento è alle 18 con l’Archeopapu, mentre da martedì sarà di scena l’ultimo spettacolo della maratona Fratelli Unici.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!