Vent’anni di Zerorchestra con una serata speciale

26 Dicembre 2015

PORDENONE. Lunedì 28 dicembre alle 20.45 si celebrano all’Auditorium Concordia i primi vent’anni di attività della Zerorchestra, ensemble musicale nato per iniziativa di Cinemazero e specializzato nella composizione e nell’accompagnamento dei capolavori del cinema delle origini. In questi venti anni costellati da circa venti produzioni e da più di cento concerti in tutta Italia Zerorchestra ha riempito teatri, piazze e auditorium con un enorme successo di pubblico.

zerorchestra2_foto elisa caldanaDagli esordi del 1995 tantissimi sono stati i musicisti che si sono via via alternati a fianco del nucleo originario: Saverio Tasca, Mirko Cisilino, Flavio Davanzo, Matteo Morassut, Luca Colussi, Luigi Vitale, Maurizio Cepparo, Paolo Dalla Pietà, Andrea Liani, Marco Milelli, Walter Civettini, Michele Del Vecchio, Roberto Rossetti, Gabriele Rampogna, Lorenzo Marcolina e Federico Cumar. Il repertorio – che ha sempre avuto a cuore i maestri della comicità – Buster Keaton (The Goat, Seven Chances, Playhouse, Neighbors), Charlie Chaplin (Behind the Screen, The Rink, Easy Street, The Cure), Laurel & Hardy (Big Business, Putting pants on Philip, Two Tars, Liberty), Harold Lloyd (Safety Last), Max Linder (Be My Wife, Seven Years Bad Luck, The Three Must Get Theres) e del cinema di animazione Walt Disney, Max e Dave Fleischer, Otto Messmer e Ub Iwerks – non ha trascurato capolavori indiscussi come Aurora di W.F. Murnau, Blackmail di Alfred Hitchcock, Beau Geste di Herbert Brenon, Le Ballet Mécanique di Ferdinand Lèger, Berlino, Sinfonia di una grande città di Walter Ruttmann eseguito assieme all’Orchestra Filarmonica di Pordenone.

A farne parte oggi, stabilmente, un gruppo di musicisti che rappresentano l’eccellenza della nostra regione in ambito jazzistico. Si tratta di Bruno Cesselli (pianoforte), Romano Todesco (contrabbasso), Francesco Bearzatti (sax e clarinetto), Didier Ortolan (clarinetti e sax), Gaspare Pasini (sax), Luigi Vitale (vibrafono e xilofono), Luca Colussi (batteria) e Luca Grizzo (percussioni ed effetti sonori), e mettono in pratica una ricetta più che rodata: partendo dalla scelta di un capolavoro del cinema muto (il primo è stato “The Cameraman” di Buster Keaton), si compongono nuove musiche originali usando un linguaggio jazz moderno ed accattivante, e infine si fanno suonare ad alcuni tra i migliori musicisti del panorama nazionale.

Il programma della serata è un omaggio al genio di Buster Keaton di cui verrà presentata in anteprima la nuova colonna sonora di College (1927), capolavoro burlesque ambientato in un college universitario dove lo studente Ronald (Keaton) per amore di una ragazza si cimenta – combinandone di tutti i colori – nei tanti sport che abitualmente si praticano nei campus americani. Ma comprende anche “The Cameraman” (con cui esordì 4 lustri fa), i cartoni animati di Mickey Mouse e di nuovo Buster Keaton nel film “Seven Chanches” fino all’ultimo successo dedicato al grande Max Linder, maestro di Charlie Chaplin.

Una serata dunque di storia del cinema, di storia di Zerochestra, di immagini piene di fascino e di musica e musicisti straordinari. Parte dell’incasso della serata è finalizzato a sostenere il progetto della Biblioteca di Sara, dedicato a Sara Moranduzzo che della Zerorchestra fu una delle più convinte e appassionate sostenitrici. Biglietti disponibili dalle 17.30 alle casse dell’Auditorium Concordia. Interi 10 euro, ridotto CinemazeroCARD e anziani 8 euro, ridotto bambini 5 euro.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!