Venice Voices, finanziamento collettivo per il barocco veneziano

25 Aprile 2014

Mail AttachmentVENEZIA – Dall’esperienza dei Seminari e soprattutto dalla classe di canto barocco diretta nelle ultime edizioni dal celebre contralto Sara Mingardo – anch’essa, non a caso, veneziana – nasce l’idea di un ambizioso progetto discografico dal titolo “Venice Voices” che l’Associazione si appresta a realizzare su repertorio di cantate, duetti, arie per voci e strumenti barocchi dalle pagine di alcuni dei più noti compositori attivi in quel periodo a Venezia.

Marcello, Galuppi, Gasparini, Legrenzi, Lotti, Vivaldi sono gli illustri autori selezionati per questa incisione da Donatella Busetto, presidente di Barocco Europeo, che ha scelto di accostare il fascino della musica antica, che pure attira moltissimo i giovani artisti, alle forme più attuali di comunicazione e diffusione della cultura, affidando al web e social network una campagna di finanziamento collettivo secondo le regole del “crowdfunding”.

Questa forma di raccolta fondi, che si avvale del velocissimo passaparola della rete Internet e anche di piattaforme digitali specialmente dedicate, è un modo per attirare l’attenzione del pubblico più vasto possibile su progetti di natura soprattutto sociale e culturale, che a volte non richiedono grandissimi investimenti complessivi e quindi si possono raggiungere facilmente collezionando anche piccole donazioni non troppo impegnative per il singolo aderente.

Nel caso del progetto “Venice Voices”, le donazioni minime partono da 30 euro (valide per la stampa di 15 copie del cd) e prevedono una serie di proposte che corrispondono a vari risultati concreti: 60 euro per un’ora di registrazione in studio, 100 euro per l’affitto giornaliero della sala d’incisione, 200 euro per mezza giornata di lavoro, 500 euro infine per la stampa completa di libretto e brochure del cd.

I donors avranno a loro volta dei benefici legati alle offerte, dai poster del Barocco Europeo, magari autografati degli artisti, a copie gratuite del cd, scaricabile anche in formato digitale.

Le “Venice Voices” che daranno vita al programma saranno alcune delle più promettenti cantanti uscite dai Seminari tenuti Sacile da Sara Mingardo, parimenti coinvolta attivamente nel progetto: Francesca Biliotti, Loriana Castellano, Giorgia Cinciripi, Lea Desandre, Silvia Frigato, Lucia Napoli si cimenteranno nel repertorio veneziano accompagnate dagli strumentisti del Cenacolo Musicale, ensemble cameristico del Barocco Europeo.

Le donazioni sono già aperte attraverso le piattaforme attivate sul web dall’Associazione.

Condividi questo articolo!