Una bambina e la sua gallina nel caos dopo Caporetto

5 Novembre 2015

CASARSA. Prosegue a Casarsa, con l’organizzazione della Pro Loco, la rassegna “Teatro-luogo del pensiero”, che dall’autunno 2015 alla primavera 2016 vedrà sui palchi della cittadina alcune tra le più interessanti produzioni amatoriali del territorio con il sostegno della Fondazione Crup. Sabato 7 novembre alle 21 sempre al teatro Pasolini la compagnia Estragone di San Vito al Tagliamento presenterà “Scufute rosse va alla guerra” (di e con Norina Benedetti; regia di Carolina Calle Casanova). “Un piccolo capolavoro di bravura e originalità racconta di una guerra vissuta da una ragazzina e la sua gallina attraverso il territorio friulano devastato dalle vicende successive alla disfatta di Caporetto”. Lo spettacolo è stato insignito di due Premi come “Migliore spettacolo”e” Maggiore gradimento del pubblico” ed è finalista al Concorso nazionale “Donneinguerra” a Roma.

Dopo ogni spettacolo della rassegna, compreso questo, il pubblico si esprimerà sulla qualità degli spettacoli, attribuendo voti per le classifiche di “Miglior spettacolo, testo e regia ” e “Migliore attore/attrice”. I premi finali saranno realizzati in collaborazione con la rete dei Fogolars furlans, presso i quali si terranno repliche delle migliori produzioni. Gli spettacoli si terranno nel teatro comunale Pier Paolo Pasolini di Casarsa e nella sala polifunzionale della scuola materna Jop di San Giovanni. La rassegna è resa possibile dalla collaborazione con l’Assessorato comunale alla cultura e del Progetto Giovani, della associazione Par San Zuan e della compagnia teatrale Estragone.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!