Un Registro dei battesimi nel Friuli del Cinquecento

18 Febbraio 2016

SPILIMBERGO. Sabato 20 febbraio alle 10.30 a Palazzo Tadea nel Castello di Spilimbergo si svolgerà la presentazione del volume Baptizatorum Liber, a cura di Renzo Peressini (Edizioni Accademia San Marco). Ingresso libero. La Parrocchia di Santa Maria Maggiore è stata la prima nella Diocesi di Concordia-Pordenone a istituire un registro di battesimi, anticipando di una trentina d’anni un obbligo che il Concilio di Trento sancirà solo a partire dal 1563. Con il paziente lavoro di trascrizione, il professor Peressini offre un prezioso contributo agli studi sulla realtà religiosa, economica e sociale del territorio spilimberghese nel XVI secolo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!