Un mondo mitico, magico

26 Ottobre 2013

cover_pentiMOIMACCO. A qualche anno dal successo del festival Finlandia, della mostra “Miti, orsi e sciamani del grande Nord” al Museo Nazionale Archeologico di Cividale e del convegno Kalevala, il professor Juha Pentikäinen torna in Friuli per presentare La mitologia del Kalevala (Ed. PerSempre, 2013, pagg. 328, € 18,90), recentissima traduzione italiana del suo fortunato Kalevalan maailma. L’appuntamento, organizzato dall’Associazione Gaggia e dedicato alla memoria di Antonio Picotti, è per domenica 27 ottobre alle 16 a Villa de Claricini Dornpacher a Bottenicco di Moimacco.

La mitologia del Kalevala affronta il poema epico finlandese – un unicum nella storia del folklore e della letteratura – con un approccio multidisciplinare capace di offrire, sia allo specialista sia al semplice curioso, una visione d’insieme affascinante e innovativa sulle peculiarità del mito, dello spirito e della cultura finlandesi. Il testo, curato da Vesa Matteo Piludu, che interverrà alla presentazione, e da Dario Giansanti, è arricchito da un imponente corredo di note e appendici.

Gallen_Kallela_Lemminkainens_MotherMolto noto anche in Italia, Juha Pentikäinen è docente di etnografia nordica presso l’Università della Lapponia di Rovaniemi, fondatore del dipartimento di Scienze delle religioni dell’Università di Helsinki e autore di decine di libri e saggi. Il suo intervento su alcuni dei miti più affascinanti illustrati nel libro tratterà del lieto e fascinoso Lemminkäinen, il “Don Giovanni” nordico, impetuoso e giovane noita (sciamano) che si imbatte in una serie mirabolante di avventure.

La saga di Lemminkäinen ha ispirato Jean Sibelius, simbolo musicale dell’identità nazionale finlandese. Dalla suite Lemminkäinen sarà presentato il celebre movimento Il cigno di Tuonela. Sibelius fu affascinato anche da un altro eroe dagli spiccati poteri sciamanici, Kullervo, in grado di incantare lupi e orsi ma vittima del suo stesso odio. A lui il compositore dedicò il poema sinfonico Kullervo, di cui sarà proposto il terzo movimento, aperto da un maestoso coro.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!