Un dizionario raccoglie 1.400 autori istro-giuliano-dalmati

29 Novembre 2014
Walter Chiereghin

Walter Chiereghin

TRIESTE. Lunedì 1 dicembre, alle 17, nella Biblioteca Statale di Largo papa Giovanni XXIII, verrà presentato il Dizionario degli autori di Trieste, dell’Isontino, dell’Istria e della Dalmazia, curato da Walter Chiereghin e Claudio H. Martelli, con prefazione di Elio Guagnini, edito dalla Hammerle su iniziativa del PEN Trieste.

Il volume riporta le schede bio-bibliografiche di oltre 1.400 autori dell’area giuliana, istriana e dalmata, che si sono espressi, oltre che in italiano, in latino, sloveno, croato, tedesco, friulano e nei vari dialetti veneti. Gli estremi cronologici considerati partono dal secolo XIII per arrivare ai giorni nostri. Nel Dizionario sono elencati non soltanto letterati, ma anche memorialisti, storici, storici dell’arte, della musica e della letteratura, filosofi, politici ed ecclesiastici, a fornire, una completa visione sulla storia, sulla cultura e sulla società di queste terre.

Dialogheranno con Walter Chiereghin il presidente del PEN Trieste Antonio Della Rocca e la giornalista Marina Silvestri.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!