Un cantastorie moderno

14 Luglio 2013

PORDENONE. Va in scena lunedì 15 luglio alle 21 nella parrocchia di Vallenoncello per la rassegna Teatro c’era una volta nell’ambito dell’Estate in Città “Senti che musica!”, spettacolo di Ortoteatro dedicato alle canzoni d’autore, raccontate con la voce di Fabio Scaramucci e la musica dal vivo del maestro Fabio Mazza. Il cantastorie è una figura tradizionale della letteratura orale e della cultura popolare, che si spostava nelle piazze e raccontava con il canto una storia, antica, spesso in una nuova rielaborazione, o riferita a fatti e avvenimenti contemporanei. I cantastorie spesso si aiutavano con la raffigurazione delle principali scene descritte. La loro opera veniva remunerata con le offerte degli spettatori oppure con la vendita di copie delle storie. La collana “Illustrati” delle edizioni “Gallucci”, sembra uscire proprio da questo contesto: canzoni d’autore con una forte matrice narrativa, riproposte ad un pubblico di bambini (ma non solo…) grazie alle illustrazioni di grandi autori come Luzzatti, Evangelista, Altan e altri. Sono testi e temi conosciuti dal grande pubblico, come “Vengo anch’io? No, tu no!”, o “La ballata di Geordie”, passando anche per “Samarcanda”. Ortoteatro, prendendo spunto proprio da queste edizioni, fa sì che in scena le storie vengano raccontate, cantate e “giocate” con l’aiuto del pubblico, senza mai cadere nella banalità, perché anche il gioco può diventare poetico, emozionante e divertente. La musica dal vivo e le immagini arricchiscono l’evento, coinvolgendo occhi, orecchie e cuore del pubblico. L’ingresso è gratuito ed è prevista un’alternativa coperta in caso di pioggia

Alle 21.30 per l’Estate in Città l’arena verde del Castello di Torre ospita il nuovo spettacolo dei Papu Fratelli Unici nel quale raccontano una storia nuova, che apre nuove prospettive di riflessione, anche su temi “seri” e importanti come la morte di un proprio caro. Ramiro Besa e Andrea Appi interpretano infatti due fratelli, molto diversi per storia, carattere e visione della vita, che si ritrovano dopo tanto tempo in occasione del funerale del padre. “Con questo spettacolo – spiegano i Papu – abbiamo voluto affrontare con sincerità uno dei pochi argomenti che tutti, prima o poi, ci troveremo a vivere, ma naturalmente parlare anche di temi che con la morte non hanno, apparentemente, nulla a che fare. Senza dimenticare la nostra specialità tra gag e situazioni surreali”. Il biglietto, acquistabile anche in prevendita ai Pnbox Studios (dove, dopo lo spettacolo, è possibile cenare assieme agli attori) è di 10 €, ridotto 5. Info: redazione@pnbox.tv, 0434/551781.

Al Polisportivo di via Gemelli alle 21.15, protagonista del Talk Show di Gigi Di Meo organizzato dall’associazione San Gregorio sarà la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, cui il conduttore pordenonese farà un’intervista a 360° sui temi più urgenti e di attualità per la politica regionale e non solo.

Alle 21.30 in piazzata Calderari il Cinema sotto le stelle di Cinemazero propone Benur, un gladiatore in affitto di Massimo Andrei. A metà tra la miseria quotidiana e la comicità, il film che racconta le vite di Sergio, ex stuntman di Cinecittà che, in seguito a un incidente, è costretto a barcamenarsi come meglio piò, e della sorella Maria, operatrice telefonica a luci rosse. Ad interrompere il loro tran tran domestico si intromette Milan, un immigrato clandestino proveniente dalla Bielorussia pieno di voglia di lavorare che prenderà il posto del maestro, divenendo in breve l’idolo dei turisti. Per la coppia, Milan costituirà la classica ancora di salvezza e nascerà persino una travagliata quanto comica storia d’amore.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!