Trekking tra i monumenti

21 Ottobre 2013

Cividale del Friuli - ingresso complesso Monastero Santa Maria in ValleCIVIDALE. Visitare Cividale del Friuli nel nome del turismo “lento”. È la chiave di lettura della “Giornata nazionale del trekking urbano” che, il prossimo 31 ottobre, sarà ospitata nella Città ducale. Si tratta di una novità assoluta per la località friulana, unica della regione ad aver aderito all’iniziativa che, a livello nazionale, è già giunta alla decima edizione. L’adesione a questa opportunità è gratuita. Gli interessati potranno aderire al percorso “C’era una volta… le mura, le vestigia, le torri” di giovedì 31 ottobre alle 15.30 e di domenica 3 novembre alle 10.30, oppure all’alternativa “I palazzi, le piazze, le vie raccontano la città”, previsto nella sola giornata del 3 novembre con orario 10.30 e 15.30. I gruppi si ritroveranno all’Informacittà di Piazza Paolo Diacono, per poi partire un quarto d’ora dopo alla scoperta di storie, luoghi e monumenti dislocati lungo un itinerario di 3 chilometri, da coprire in due ore e mezza. La prenotazione è obbligatoria, contattando lo Sportello Informacittà al numero 0432/710460.

Assieme alle persone che parteciperanno, ci saranno le guide turistiche pronte a svelare ogni angolo cividalese. Dunque, la Città Ducale si svela ai visitatori con le sue meraviglie ricche di fascino. Soddisfatta per questa opportunità anche Daniela Bernardi, assessore comunale al Turismo: «Cividale accoglie per la prima volta l’invito del Comune di Siena ad aderire alla Giornata nazionale del trekking urbano. Siamo l’unica località del Friuli Venezia Giulia a parteciparvi, ma ci troviamo in buona compagnia, insieme ad altre 35 città della penisola. Tutto questo per aderire con convinzione a un’idea di turismo sostenibile che ben si sposa con le peculiarità della nostra città».

Dalle tracce storiche celtiche, romane, longobarde e veneziane, passando per le tipiche “strette” (vie) e risalendo poi per le mura cittadine, ecco come si dipanerà il percorso legato al trekking urbano; i palazzi più nobili, le piazze, i monumenti e il Castello Canussio, invece, saranno i protagonisti dell’alternativa proposta in questa iniziativa. Cividale e le sue meraviglie sono pronte a svelarsi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!