Tra India e horror

22 Luglio 2013

PORDENONE. Martedì 23 luglio l’Estate in Città comincia alle 18 in Biblioteca Civica con un suggestivo “Notturno indiano”, un viaggio attraverso il libro di Antonio Tabucchi, condotto dall’assessore Claudio Cattaruzza, che sottolineerà il fascino senza tempo dell’India anche attraverso la propria personale esperienza. Nel libro/diario di viaggio scritto in prima persona il racconto s’intreccia a squarci descrittivi per dar vita ad un itinerario esistenziale in forma di diario di viaggio. Il narratore percorre l’India alla ricerca del suo amico Xavier e attraverso varie tappe si sviluppano gli incontri più disparati: a Bombay, con la prostituta Vimala Sar, con il medico dell’ospedale e con un devoto jainista in attesa del treno; a Madras, con una certa Margareth e con il direttore della Theosophical Society; sulla strada per Mangalore, con un mostruoso Arhant e suo fratello; a Goa, con il fantasma del viceré delle Indie, con Padre Pimentel, con il postino Tommy, con degli impiegati d’albergo e infine con la fotografa Christine. Antonio Tabucchi è oggi considerato una delle voci più rappresentative della letteratura europea. Autore di romanzi, racconti, saggi, testi teatrali, curatore dell’edizione italiana dell’opera di Fernando Pessoa, i suoi libri sono tradotti in oltre quaranta lingue. Claudio Cattaruzza, già dirigente Electrolux, è stato Presidente dell’Associazione culturale Thesis e ideatore del Festival letterario “Dedica”. Attualmente è Assessore alla Cultura del Comune di Pordenone. Nel corso della serata verrà messa a disposizione una bibliografia essenziale di narrativa e saggistica sull’India. Ingresso libero.

Dalla Loggia Municipale alle 20 partirà la salutare passeggiata in nordic walking a cura della Polisportiva Villanova.

“Ride bene chi ride xxx” è il titolo della notte horror di questa edizione X di FMK – il festival organizzato da Cinemazero con la partnership progettuale di Banca Popolare FriulAdria (Gruppo Cariparma Crédit Agricole), all’interno del ricco calendario di Estate in città del Comune di Pordenone – che tornerà a terrorizzare il Chiostro di San Francesco martedì 23 luglio alle 21.30. Da sempre uno degli appuntamenti più amati e seguiti del festival, la serata ha in programma “Television” dell’inglese Graham Gunner, il “Cold Turkey” dell’islandese Fannar Thor Arnarsson, “Creature from the black lagoon” di Federico Scargalli, “Il dono” di Emiliano Scarponi e “Castidermia” di Marc Carreté e Xavi Garriga (Spagna). Per l’occasione la serata farà il pieno di ospiti, a cominciare dal ritorno sul palco di FilmMakers di Edo Tagliavini, regista e animatore della scena horror nazionale. Autore de “La zona morta” e “Bloodline” è da molti considerato l’autore che sta riportando l’horror italiano agli antichi fasti degli anni d’oro. Non poteva quindi non diventare un habitué di una delle proposte di FMK più caratteristiche e seguite. In linea con la volontà di fare di questo festival un’occasione non solo di visione, ma anche di confronto e di crescita per i filmmakers, Tagliavini racconterà le sue esperienze dal set, farà una panoramica sulle nuove produzioni, raccontando la sua recente collaborazione con Sergio Stivaletti, regista e creatore di effetti speciali italiano, che per oltre 30 anni ha ideato e creato personaggi, creature e mostri per il cinema, la televisione e il teatro, collaborando con alcuni dei più grandi registi italiani come Dario Argento, Lamberto Bava, Roberto Benigni e Gabriele Salvatores.

Il pubblico potrà anche sentire dal vivo le parole di due dei registi in concorso: Graham Gunner e Federico Scargiali. Durante la serata inoltre Alberto Panegos disegnerà dal vivo sulle cartoline targate FMK il pantheon di grotteschi umanoidi, vermi, non-morti, teschi e cimiteri che caratterizzano la sua opera, capace di conservare l’ingenua attrazione dell’infanzia per il mostruoso, ma con un’aggiunta di ironia che strizza l’occhio alle copertine di dischi grindcore. Segue la consegna del premio del pubblico e del premio della giuria al miglior cortometraggio horror, mentre la miscela di folk, garage, psichedelia e grunge dei Rotula chiuderà la serata, con il concerto organizzato dall’Associazione degli Amici di Bambi. Ingresso libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!