The special need inaugura la stagione del Cinema Splendor

12 Ottobre 2014

the-special-need2SAN DANIELE. Parte con The special need, dolce favola moderna al centro della new wave del cinema friuliano, la decima stagione del cinema Splendor. Martedì 14 ottobre, alle 21, due ospiti d’eccezione, il simpaticissimo protagonista, Enea Gabino, e la sua terapista, la dottoressa Carla Meneghin, incontreranno il pubblico sandanielese per inaugurare ufficialmente il ricco calendario che animerà l’Auditorium alla Fratta fino alla prossima primavera. Moltissimi gli appuntamenti in programma, da quelli del week-end che vedranno approdare sul grande schermo – recentemente digitalizzato – i migliori titoli per ragazzi e famiglie, a quelli del martedì dove ad essere protagonista sarà il cinema d’autore, fino alle manifestazioni speciali come MontagnaCinema e Gli Occhi dell’Africa.

“Quando tutto è iniziato, dieci anni fa, sapevamo di avere di fronte una scommessa di certo non semplice, ma che avrebbe potuto regalarci grandi soddisfazioni. E così è stato – spiega Marco Fortunato, presidente di Officine d’Autore, l’associazione culturale che gestisce il cinema Splendor – grazie al costante impegno del nostro gruppo, al sostegno e all’amicizia di moltissime persone, disposte a sostenerci nel corso degli anni. Quella stessa amicizia protagonista del film che abbiamo scelto per l’evento di inaugurazione e che spinge Carlo ed Alex ad aiutare Enea ad affrontare il suo problema”.

Anzi: più che un problema, quello di Enea è una necessità. Una necessità speciale: fare (finalmente) l’amore. Per fortuna Enea non è solo, ma ha due amici, Carlo e Alex, decisi ad aiutarlo. A prenderlo sottobraccio con allegra dolcezza. Non è facile realizzare i propri desideri, né quelli altrui. E il desiderio di Enea, intrappolato nella rete di una patologia che non fa sconti, richiede un’attenzione delicatissima. Basteranno un piccolo viaggio e una grande complicità (tutta maschile) per creare le giuste condizioni? Documentario on the road, e prima ancora potente indagine sentimentale, The Special Need racconta la normalità della diversità senza salire in cattedra e senza perdere di vista la leggerezza della narrazione. Una leggerezza densa, a tratti poetica, dentro cui ognuno può riconoscere gli entusiasmi, i dubbi e le fragilità della vita quotidiana.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!