Tessere “tuniche” musicali

16 Dicembre 2014

UDINE. Il Conservatorio “Tomadini” di Udine programma due incontri, che si terranno in sala Vivaldi venerdì 19 e sabato 20 dicembre con inizio alle 15, volti ad approfondire l’opera di Simone Movio, ex allievo del Conservatorio di Udine divenuto negli ultimi anni una delle figure più importanti della creatività musicale internazionale. La duplice occasione sarà dedicata in particolare alla presentazione del recente CD monografico Tuniche, del quale il compositore proporrà informazioni di carattere sia divulgativo, legate ad aspetti diversi della genesi del lavoro, che tecnico, dedicate all’analisi, rivolta in particolare agli allievi di Composizione, delle pagine Incanto III e Zahir V.

Il Compact Disc è stato prodotto quest’anno a cura di “Ernst von Siemens Musikstiftung” e ORF dalla prestigiosa etichetta discografica “col legno”; contiene quattro brani per formazioni cameristiche registrati a Madrid e Vienna, Di fragili incanti, Incanto III, … come spirali… e Zahir V, interpretati da Klangforum Wien diretto da Andreas Eberle e dal quartetto di sassofoni Sigma Project. Il compositore Simone Movio offre la propria chiave di lettura al progetto: «Le tuniche, strati di fibre che rivestono organi vegetali, animali ed umani, danno forma a qualcosa che non è veramente intelligibile e che può essere esperito attraverso l’attività immaginativa. Contemplata l’imago, con ferma forza di volontà il compositore inizia a tessere la sua tunica che vestirà l’immateriale rendendolo sensibile e che si vorrebbe fosse anche il mediante alla giusta disposizione dello stato interiore atto a preparare, accogliere e seguire la dimensione dell’ascolto».

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!