Teatro per tornare a "vivere"

18 Febbraio 2014

MONFALCONE. La stagione di prosa del Teatro Comunale di Monfalcone prosegue, venerdì 21 febbraio alle 20.45, con un nuovo appuntamento di “contrAZIONI – nuovi percorsi scenici”, la rassegna dedicata alla drammaturgia contemporanea e alla scena emergente. Torna infatti a Monfalcone Babilonia Teatri, realtà fra le più originali e convincenti della nuova scena italiana, Premio UBU 2009 e 2011 e Premio Hystrio alla Drammaturgia 2012, già ospite di “contrAZIONI” con il dirompente Made in Italy.

Pinocchio_Marco Caselli Nirmal 7Pinocchio, questo lo spettacolo in cartellone, di Valeria Raimondi ed Enrico Castellani, è un progetto di Babilonia Teatri e Gli amici di Luca: lo spettacolo è infatti il frutto di un lungo laboratorio teatrale presso la Casa dei Risvegli “Luca De Nigris” di Bologna e vede in scena alcune persone che hanno vissuto l’esperienza del coma e ne sono uscite.

Prodotto da Babilonia Teatri con la collaborazione di Operaestate Festival Veneto, lo spettacolo risponde all’istanza, tipica di Babilonia, di fare un teatro necessario, in cui la vita irrompe sulla scena con tutta la sua forza, dove ad essere determinante non è la tecnica ma la verità di corpi e vite che parlano da soli. “Domanda nostra: perché fate teatro? Risposta loro: la società ci ha respinti, accantonati, isolati, fare teatro è l’unica possibilità per tornare a mettere un piede dentro la società. […] Ci siamo innamorati di loro. Della loro autenticità. Della loro imperfezione. Della loro sporcizia. Abbiamo trovato in loro uno specchio della società reale. Persone lontane da noi. Con vissuti, esperienze e modi di pensare che non ci appartengono, che non appartengono alle persone che frequentiamo. […] Un’umanità da ascoltare e amplificare senza pietismo, paternalismo né razzismo”. Così Babilonia Teatri descrive l’incontro con le persone in cura alla Casa dei Risvegli e il percorso teatrale che hanno costruito insieme. 

Pinocchio ha vinto il Premio dell’Associazione Nazionale Critici Teatrali 2013. Questo un estratto della motivazione: “Sempre assolutamente geniali gli autori/registi di Babilonia Teatri, capaci ogni volta, e meravigliosamente, di toccare tematiche, situazioni estreme, con una sensibilità, un’intelligenza teatrale del tutto sorprendenti. Si ride spesso – risate aperte e piene, dirette e calorose – per questo Pinocchio, ma in questo divertimento libero, sciolto, immediato, si avverte nello stesso tempo uno strano miscuglio di stati d’animo, di vasta commozione, in un equilibrio di suprema cura e rigore teatrale in cui i Babilonia sono assoluti maestri. Una poetica che, nell’apparente semplicità, affronta le sfide più ardue con una misura prodigiosa, tra estrema delicatezza e massima audacia”. 

I biglietti sono in vendita presso la Biglietteria del Teatro (da lunedì a sabato, ore 17-19), l’agenzia Ticketpoint di Trieste, la Libreria Antonini di Gorizia, l’ERT di Udine e on line sul sito www.pointticket.it. La Biglietteria del Teatro (tel. 0481 494 664) accetta prenotazioni telefoniche per chi non risiede in provincia di Gorizia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!