Tamburi nei Magredi

5 Luglio 2015

ZOPPOLA: Per il ciclo Teatro e Musica in Cortile in corso a Zoppola lunedì 6 luglio alle 20.30 ai Magredi del Cellina/Meduna ci sarà DRUM CIRCLE + DUE PASSI A RITMO DI TEATRO (Stefano Andreutti – La Percussiva) ovvero Passeggiata notturna nei Magredi con momenti teatrali e drum circle conclusivo. Il ritrovo è alle 20.30 alla chiesa di Murlis (frazione di Zoppola). Il cammino si svolgerà tra i sassi e i boschetti con una serie di tappe teatrali ispirate alla mitologia greca. Il pubblico verrà condotto da un figurante sui trampoli. Ritmo, atmosfera, fuoco, suggestioni, questi gli ingredienti lungo il percorso, che si concluderà con un momento catartico, dove ognuno sarà parte attiva del processo creativo.

Drum circleIl cerchio di tamburi, simbolo concreto di unione, armonia e completezza, è un antichissimo rituale che affonda le sue radici nelle pratiche ancestrali delle comunità e delle attuali realtà multiculturali. L’evento è aperto a tutti, bambini, genitori e adulti. Le percussioni vengono messe a disposizione per chi le vuole usare, e lo scopo principale è divertirsi insieme. Il conduttore guida le persone a creare musica, a dialogare suonando ritmi, creati sul momento. Per partecipare non servono abilità musicali poiché non c’è il giusto o il sbagliato, ma ciascuno dei partecipanti è parte del momento creativo e tutti sono parte del battito. Un linguaggio inusuale e divertente che conduce grandi e piccoli nell’essere liberi di esprimersi. Si consiglia di portare scarpe comode e una torcia. Chi vuole può portarsi una propria percussione.

Il sale della Terra1Martedì 7 luglio – teatro ragazzi ore 21.15 Cortile Pagura via Ovoledo, 7 Castions di Zoppola: IL SALE DELLA TERRA – Teatro Telaio regia di Angelo Facchetti con Antonio Errico (Lombardia). C’è un cerchio di sale al centro della scena. Che cosa nasconderà mai tutto questo sale? Ci sono una nonnina un po’ arcigna e una bambina vivace e impertinente, ma non preoccupatevi, non ci sono Cappuccetti Rossi in giro, non questa volta! Ci sono una bambina che, curiosa, si muove tra il sale e la montagna e che tutto tocca e assaggia e una nonnina, che conosce la terra, il sale, gli animali e la montagna e che lavora, lavora, sistema, rimette tutto in ordine e sbuffa…

Comincia così una storia ispirate ad atmosfere andine, che parla ai bambini di natura e di cultura/agricoltura, ovvero di come Pacha Mama (la Madre Terra) ci affidi grandi doni da trasformare e valorizzare, nel rispetto di un tesoro che dovrà appartenere anche alle generazioni future. Sotto il sale della terra si nascondono piccoli tesori, strani animali che ci donano una parte di sé che, attraverso il nostro lavoro, può diventare gustoso formaggio e caldo maglione di lana. Lo spettacolo nasce dall’incontro con l’esperienza di Salinas de Guaranda, un esempio di economia solidale sviluppatasi in Ecuador grazie al salesiano P. Antonio Polo.

Teatro Telaio è compagnia teatrale professionale di Brescia che opera a livello nazionale dal 1979. Si prefigge di svolgere attività socio-educative nel campo della promozione, della educazione, della cultura, dell’arte e del turismo culturale, rivolgendosi particolarmente ai giovani.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!