Storia d’un bambino in fuga dalle persecuzioni naziste

24 Gennaio 2015

GEMONA. In occasione della Giornata della Memoria, la Cineteca del Friuli aderisce all’iniziativa cinematografica nazionale della casa di distribuzione Lucky Red proponendo per tre giorni – lunedì 26, martedì 27 e mercoledì 28 gennaio, con doppio spettacolo alle 18 e alle 21 – al pubblico del Cinema Teatro Sociale di Gemona Corri ragazzo corri (2013) del regista tedesco Pepe Danquart, dall’omonimo libro di Uri Orlev, il più importante scrittore israeliano per ragazzi, anch’egli vittima della persecuzione nazista.

corri_ragazzo_corriIntenso ed emozionante, il film – come il libro – è ispirato alla storia vera di Yoram Friedman, oggi ultraottantenne. Siamo in Polonia nel 1942 e il ragazzo del titolo è Skrulik, che vive con la famiglia in un villaggio vicino a Varsavia. Ha nove anni ed è il più piccolo di cinque fratelli. All’arrivo delle pattuglie naziste, che rastrellano paesi e città, riesce a nascondersi e a sfuggire ai controlli. Con l’ultimo incontro col padre impresso nella memoria e nel cuore, e col nuovo nome di Jurek, il ragazzino inizia la sua fuga tra i boschi della Vistola. Povero, affamato e senza protezione, ma spinto da un incredibile spirito di sopravvivenza, troverà riparo tra le foreste o nelle case di quei contadini che saranno disposti ad accoglierlo e aiutarlo. Allo stesso tempo, si troverà esposto ai pericoli cui la sua condizione di ebreo lo sottopone e sarà via via costretto a dimenticare il suo passato, a cancellare i ricordi della sua famiglia, del suo paese e della sua infanzia.

Insieme all’avvincente storia di Jurek, il film mette in scena una varietà di personaggi che il ragazzo incontra sulla sua strada – alcuni senza scrupoli, altri che hanno semplicemente paura, altri ancora disposti a rischiare la propria vita per aiutarlo – e traccia un potente affresco dell’umanità.

Condividi questo articolo!