Stagione in crescita (+20% di pubblico) per le Pro loco Fvg

15 Agosto 2015

5431Soddisfazione nel mondo delle Pro Loco del Friuli Venezia Giulia: la stagione estiva, tra sagre, concerti e appuntamenti vari, sta registrando un incremento delle presenze. Ma cresce anche la qualità delle proposte, sempre più ricercate a partire dai prodotti tipici valorizzati in ogni paese proprio dalle Pro Loco con i loro oltre 20 mila volontari attivi. Con l’arrivo dell’autunno sono previste altre novità, a partire dalla nuova sede del Comitato del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia. “Siamo reduci – ha spiegato il presidente del Comitato Valter Pezzarini – dalla bella serata di Folklore a Villa Manin, dove per l’occasione abbiamo allestito lo spettacolo di sei gruppi di ballo folk provenienti da tutto il mondo nel Giardino d’onore del doge: un successo di pubblico, con oltre millecinquecento persone presenti tanto che i posti a sedere non sono bastati”.

5406Un’alto richiamo per l’evento in villa che conferma segnali analoghi da parte del resto del territorio. “In questi giorni – ha proseguito Pezzarini – ho sentito i presidenti di alcuni degli eventi organizzati sul territorio: da una prima stima, calcolano un aumento di presenze attorno al 20-25% in più rispetto allo scorso anno. Una crescita non data solamente dal bel tempo meteorologico ma soprattutto dal cammino di qualità intrapreso in questi anni: le Pro Loco regionali ora sono capaci di organizzare tutta una serie di eventi a largo respiro, dalla sagra tipicamente paesana al grande appuntamento gastronomico, ai concerti, agli incontri culturali che richiamano persone anche da fuori regione e dall’estero”. Impressioni confermate da Claudio Nardocci, presidente del Consiglio nazionale dell’Unione tra le Pro Loco d’Italia ospite in questi giorni in Friuli Venezia Giulia. “Le Pro Loco regionali – ha dichiarato – lavorano davvero bene, sono organizzate, fanno sistema con un’alta attenzione alla qualità che le pongono tra i punti di riferimento in Italia”.

E con l’arrivo di settembre il servizio del Comitato regionale sarà ulteriormente potenziato grazie all’apertura della nuova sede. Il trasloco in corso di svolgimento porterà gli uffici amministrativi e il punto di informazione turistica dalla torre dell’esedra direttamente nel corpo centrale di Villa Manin, in un nuovo spazio più facilmente raggiungibile dai turisti. “A fine mese – ha concluso Pezzarini – è prevista la riapertura degli uffici: sarà una grande festa per tutti, l’inizio di un nuovo capitolo della nostra storia”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!