Soprano e violino in concerto

2 Dicembre 2015

MONFALCONE. Protagonista indiscussa del concerto in programma giovedì 3 dicembre alle 20.45, al Teatro Comunale di Monfalcone, è la voce. Ospiti della rassegna ‘900&oltre dedicata alla musica contemporanea e al Novecento storico, sono di scena la violinista Hana Kotková e Iva Bittová, qui nelle vesti di vocalista, affermatasi in tutto il mondo per la sua creatività spontanea e visionaria, sperimentata nei più diversi generi musicali. Le due artiste morave propongono Kafka – Fragmente di György Kurtág, partitura per soprano e violino – caso unico nella storia della musica – estremamente figurativa, costituita da 40 brevi testi di Kafka tratti principalmente dal diario o dalle lettere.

Hana Kotkovà

Hana Kotkovà

Scritti fra il 1985 e il 1986, estrapolati da quel mondo estremamente intimo, i Kafka – Fragmente op. 24 esprimono al meglio la poetica del frammento. Organizzata in quattro parti, l’op. 24 è formata da quaranta frammenti, tutti recanti luogo e data di creazione, una sorta di diario dove ogni frammento concorre a mettere a nudo i tanti aspetti del legame fra individuo e società. Possono essere storie, o piuttosto parabole ma più spesso hanno l’aspetto di riflessioni aforistiche o di confessioni espresse con poche parole, anche una soltanto. Questa selezione/estrazione è il mondo in cui Kurtág legge il Kafka più privato e lo trasforma facendolo proprio, in una proiezione quasi certamente autobiografica.

La violinista Hana Kotková viene da una famiglia di musicisti moravi ed ha ricevuto la sua consacrazione internazionale nel 1997 al Concorso della Primavera di Praga. Definita “solista sublime” dal New York Times, ha suonato nelle più importanti sale da concerto del mondo, come solista e in diverse formazioni cameristiche. Affianca al grande repertorio violinistico la musica del nostro tempo, eseguendo lavori solistici di compositori quali Ligeti, Reich, Maderna, Sciarrino, Boulez, Berio, Francesconi e altri ancora; recentemente, una standing ovation ha salutato la prima ceca del Concerto n. 2 “The American Seasons” di Philip Glass. La sua attività concertistica l’ha portata a esibirsi in tutti i continenti, Australia compresa, dove nel 2015 ha esordito in duo con la cantante e violinista Iva Bittová al Festival di Sydney. Fra le sue numerose incisioni figurano l’integrale delle Sonate per violino di Ysaÿe, i Capricci di Paganini e la Sequenza VIII di Berio.

Iva Bittovà

Iva Bittovà

Anche Iva Bittová (violinista, vocalista) è morava ed ha lavorato per anni su generi musicali diversi, affermandosi in tutto il mondo (dal 2007 vive a New York). Artista straordinaria, si muove in maniera trasversale nella scena musicale contemporanea usando il violino, la voce e l’elettronica per realizzare performance al di fuori di ogni stile definito, dalla coinvolgente teatralità. Ha affrontato ambiti differenti quali l’opera, il jazz, il rock progressivo e la musica classica, unendo queste molteplici competenze in un linguaggio emotivo pervaso di energia, disciplina e intuizione creativa. Entrata a far parte del catalogo discografico di ECM, questa musicista fuori dai generi esplora e sperimenta le risonanze fra voce e violino e nel suo canto si avverte lo studio della musica medievale così come le tecniche dell’avanguardia del primo e del secondo Novecento.

Precede il concerto – realizzato in coproduzione con gli Amici della Musica di Padova – un intervento critico-narrativo di Veniero Rizzardi, docente all’Università Ca’ Foscari di Venezia e al Conservatorio “Pollini” di Padova, fra i più attenti studiosi italiani della musica contemporanea.

Biglietti presso: Biglietteria del Teatro (tel. 0481 494 664, da lunedì a sabato, ore 17-19), ERT di Udine, Biblioteca Comunale di Monfalcone, prevendite Vivaticket e on line su www.vivaticket.it. La Biglietteria del Teatro accetta prenotazioni telefoniche.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!