Si rinnova l’appuntamento con il premio Fabris

30 Novembre 2015

TRIESTE. Si rinnova martedì primo dicembre l’appuntamento con il Premio pianistico “Maria Grazia Fabris” arrivato alla sua XI edizione, promosso su impulso della famiglia Gherbitz dal Conservatorio Tartini di Trieste in collaborazione con il Conservatorio Tomadini di Udine. Un riconoscimento assegnato nel ricordo della pianista Maria Grazia Fabris Gherbitz, per molti anni docente al Tartini. Anche quest’anno sono in gara giovani pianisti allievi dei due Conservatori, individuati fra i migliori iscritti agli ultimi anni dei corsi di I livello delle rispettive scuole di Pianoforte, l’audizione dei concorrenti e l’assegnazione del Premio sono in programma martedì primo dicembre, dalle 16 nell’Aula Magna del Conservatorio Tartini (Trieste, via Ghega 12). Si sfideranno per il Tomadini Alessandro Del Gobbo e Matteo Bevilacqua, per il Tartini Luca Chiandotto e Franco Panizon. La Commissione giudicatrice è composta da Nino Gardi (presidente), Flavia Brunetto, Franco Calabretto, Massimo Gon, Roberto Turrin. Il pubblico potrà assistere alle audizioni, info Conservatorio Tartini tel. 040.6724911 www.conservatorio.trieste.it

Maria Grazia Fabris Gherbitz, nata il 1° dicembre 1945 ad Umago (Istria), si trasferiva con la famiglia l’anno successivo a Trieste. Dimostrando inclinazione per la musica fin dalla più tenera età, ha frequentato il Conservatorio “G. Tartini” diplomandosi nel 1968 sotto la guida di Laura Ferlan. In seguito si è perfezionata con insigni maestri fra i quali Carlo Zecchi e Nikita Magaloff a Taormina ed Arturo Benedetti Michelangeli a Lugano. Dedicatasi al concertismo, otteneva successi di pubblico e di critica con esibizioni in varie città italiane e presso le principali emittenti radiofoniche europee. Al concertismo affiancava da subito l’attività didattica dimostrando assiduità ed una particolare sensibilità nell’avvicinare i giovani alla musica. Subito dopo aver ottenuto il diploma, la direzione del Conservatorio “G. Tartini” le affidava i corsi propedeutici alla musica cui si iscrivevano numerosi alunni delle scuole primarie. Divenuta titolare della cattedra di Pianoforte, ha insegnato presso lo stesso Conservatorio per oltre un trentennio.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!