Si può amare senza schiavitù

9 Marzo 2015

UDINE. Alcune persone sono schiave nelle loro relazioni d’amore, di coppia, di amicizia o fra genitori e figli. Molte volte le cause possono essere bassa autostima, convinzione di non essere capaci di farcela da soli e scarso amore per se stessi. I rapporti affettivi che queste donne/uomini instaurano sono quindi caratterizzati da dolore, dipendenza, angoscia, paura di essere abbandonati, fatica e bisogno di controllo. E’ in questa logica che la dottoressa Anna Degano, presidente Aspic Fvg, terrà mercoledì 11 marzo alle 20.30 alla 5° Circoscrizione di Cussignacco (Udine) in via Veneto 164, la serata informativa “Amare senza dipendere”.

Anna Degano

Anna Degano

In occasione sarà presentato il gruppo di Auto Mutuo Aiuto “Amare Senza Dipendere” per coloro che hanno problematiche di Dipendenza affettiva e/o codipendenza e per tutte le persone che desiderano vivere le relazioni affettive con maggiore serenità. Il gruppo consentirà alle persone che vivono questa situazione di incontrarsi, conoscersi e confrontarsi in una dimensione di scambio e reciproco sostegno facendo emergere, quanto l’ascoltare e l’essere d’aiuto, siano importanti alla riscoperta della propria capacità affettiva.

La disfunzione affettiva riporta alla relazione primaria e a come i nostri genitori si sono rapportati con noi e, soprattutto, a come noi ci siamo attaccati a loro. Esplorare quella modalità disorganizzata di attaccamento per contattarla e ripararla è il nostro obiettivo.

La dipendenza affettiva è uno dei disturbi che richiede un percorso più lungo per essere risolto, poiché è necessario che coloro che ne soffrano giungano alla consapevolezza che bisogna imparare a conoscersi, a scoprire e ad apprezzare le proprie potenzialità o accettare i propri limiti per trovare il modo di entrare in relazione con gli altri in maniera autonoma e senza dolore.

Per informazioni e adesioni contattare la segreteria Aspic Fvg: 0432.547168, info@aspicfvg.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!