Si accendono le luci del Natale (in città) a Pordenone

27 Novembre 2015
I Papu natalizi

I Papu natalizi

PORDENONE. Sin dal primo giorno, sabato 28 novembre, il Natale in Città del Comune di Pordenone mostra tutta la sua attenzione ai più piccoli con le letture animate nella biblioteca Mary Della Schiava in largo Cervignano alle 15 e il laboratorio La bottega delle meraviglie per bambini dai 3 ai 7 anni nella Biblioteca di Torre (bastia del castello), appuntamenti a cura dell’associazione Maga Camaja. Ma anche i grandi avranno il loro divertimento con l’accensione dell’albero in piazza XX Settembre alle 17 assieme ai Papu. Segue alle 17.30 sul palco della piazza l’Abba Show dell’Italian Tribute Band, esplosiva compagine molto affiatata con alle spalle centinaia di spettacoli in Italia e oltreconfine nei quali mette in scena la storia del quartetto svedese – scioltosi nel 1982 dopo aver venduto 375 milioni di dischi -, che ha fatto ballare, innamorare e cantare a squarciagola intere generazioni.

live clubIl gruppo è composto da Alberto Bertapelle (regia, voce chitarra), Alessandro Viola (tastiere), Andrea Ghion (voce, basso), Cristian Colusso (batteria), Deborah Conforti e Laura Billiato (voci). Il musical si sviluppa con un viaggio dalle musiche d’esordio, come Waterloo e Honey Honey, quando Bjorn, Benny, Agneta e Frida avevano cominciato a scalare le classifiche, imponendosi all’Eurovision song contest proprio con Waterloo a quelle del riconoscimento mondiale come Mamma Mia e Dancing Queen, fino ad arrivare a quelle della maturità compositiva, The Winner Takes It All, e Under Attack.

Lo spettacolo live, divertente e coinvolgente, cura nel dettaglio anche costumi coreografie e aspetto visivo con l’obiettivo di l’atmosfera tipica di quegli anni attraverso sonorità, luci, colori, costumi e coreografie. Ogni canzone è sviluppata come un come un capitolo a sé stante dello spettacolo, dove trovano posto a turno coreografie delle cantanti, rappresentazioni quasi teatrali, cambi d’abito (rigorosamente Abba), effetti scenografici.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!