Shipway dirige Beethoven

10 Novembre 2013

Frank ShipwayTRIESTE. Sarà un concerto aperto a tutti, anche ai non tesserati, quello che lunedì l’11 novembre la Società dei Concerti triestina propone per il suo secondo appuntamento in cartellone e che prende il nome di Progetto “Nove”. Il lungimirante ed ambizioso proposito prevede l’esecuzione integrale delle Nove Sinfonie di Ludwig van Beethoven, affidata all’Orchestra del Teatro “G.Verdi” – diretta dalla celebre bacchetta di Frank Shipway, allievo di Barbirolli e Karajan, quest’ultimo ospite alla Società dei Concerti nel 1971 – e che si dipanerà nel corso di sei concerti, uno per ogni stagione della Società dei Concerti, in vista dei centocinquanta anni dalla nascita del compositore (2020) .

Nel foyer del Teatro Rossetti prima del concerto sarà inoltre possibile ammirare la mostra esclusiva “Il mito di Beethoven” con ritratti, sculture, documenti unici originali dalla biblioteca beethoveniana di Muggia.

Il Progetto “Nove” sigla un accordo storico fra la Società stessa ed il Teatro “Verdi” di Trieste e vuol essere un grande omaggio alla summa sinfonica di Ludwig van Beethoven costituendo un  evento eccezionale ed unico per la storia della città. Alle 20.30 al Teatro Rossetti di Trieste l’esecuzione della Sinfonia n. 4 e della celebre Sinfonia n. 5 di Ludwig van Beethoven con l’Orchestra del Teatro “Verdi” e il M° Frank Shipway. Biglietti al Politeama Rossetti: Largo Giorgio Gaber, 1 – Tel: 040-3593511

Il conduttore Frank Shipway ha iniziato la sua carriera di grande successo dal momento della sua nomina ad assistente personale di Lorin Maazel al Teatro dell’Opera di Berlino nel 1973. Da 1985-1988 ha lavorato come direttore della Radio danese Symphony Orchestra a Copenhagen e dal 1989 al 1991 come direttore dell’Orchestra Reale delle Fiandrein in Belgio. Nel 1990 Shipway fatto un tour di successo attraverso la Germania, la Francia e il Belgio con il Turku Philharmonic Orchestra di Finlandia .

Nel 1991 a Frank Shipway è stato chiesto di formare la nuova Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI in Italia ed è stato il suo direttore per quattro anni. Nella sua breve storia, questa orchestra, realizzando un immenso successo non solo in Italia. Shipway portò l’orchestra in un lungo tour di quattro settimane in Giappone, con cinque concerti a Tokyo, seguita da tour altrettanto importanti in Germania e in Francia. L’orchestra ottenne una reputazione e come conseguenza di questo Shipway è stato determinante nel garantire la presenza di Muti , Maazel , Sawallisch e Giulini come direttori ospiti . Dal 1996-1999 Shipway è stato il direttore artistico della Filarmonica BRT Orchestra a Bruxelles e nel 1999 accettò di diventare direttore Artistico della Zagreb Philharmonic Orchestra. Secondo la critica, ha trasformato questa orchestra nell’ensemble per cui era stata rinomata durante la direzione di Lovro von Matacic.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!