Serata in teatro ad Artegna per dare un senso alla vita

11 Febbraio 2016

ARTEGNA. “Non mi mancano le mie braccia, perché non le ho mai avute, esattamente come a te non mancano quattro gambe perché ne hai sempre avute due, e se gli altri ne avessero quattro non ti importerebbe… I limiti spesso sono negli occhi di chi ci guarda”. Questa è la disarmante semplicità con cui Simona Atzori, ballerina e pittrice nata senza braccia, descrive il suo approccio alla vita. Venerdì 12 febbraio alle 20:45 Simona Atzori, grazie al sostegno di alcune realtà economiche del territorio (Agenzia Generali-Centro Friuli, Bricofer e Polflex), sarà ospite dell’Associazione Amici del Teatro nel ‘Nuovo Teatro Mons. Lavaroni’ di Artegna.

la-magia-di-simonaDa qualche anno gli Amici del Teatro organizzano, in occasione della Giornata per la Vita, una serata che possa essere un’occasione per arricchirsi e riflettere, dando la parola a persone capaci di testimoniare come Amore e Gioia siano ingredienti in grado di rendere felici nonostante le difficoltà. Come dice Lucia Bellaspiga, amica di Simona e giornalista di Avvenire che condurrà la serata, le persone più realizzate che ci capita di incontrare spesso sono quelle apparentemente sfortunate, carenti, incomplete, imperfette. Un pensiero con cui confrontarsi apprezzando una volta ancora chi, in controtendenza con quanto troppo spesso la cronaca racconta, ha scelto la Vita.

L’ingresso è ad offerta libera, ma fino ad esaurimento posti. Chi lo desiderasse può prenotare il posto telefonando in teatro negli orari di segreteria (venerdì dalle 18 alle 19) o inviando una mail all’indirizzo info@teatroartegna.it. Ulteriori informazioni disponibili sul sito del teatro: www.teatroartegna.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!