Scuola genitori: alta affluenza

19 Maggio 2014

UDINE. Grande partecipazione all’ultimo appuntamento della quinta edizione della Scuola per Genitori organizzato da Confartigianato Udine e dalla Fondazione Crup nell’auditorium dell’Erdisu a Udine, quello con don Antonio Mazzi che ha parlato a lungo, e con grande coinvolgimento degli “studenti”, di “come salvare un figlio dopo averlo rovinato”. “L’adolescenza è un periodo straordinario per i nostri figli – ha spiegato don Mazzi – in quanto i ragazzi manifestano infinite potenzialità, che vanno però supportate attraverso soprattutto l’ascolto, che deve essere di entrambi i genitori, ognuno con il proprio ruolo: il padre, per esempio, deve dare ‘le spalle’, il ‘carattere’ e le ‘regole’ al figlio adolescente”.

Questo ultimo appuntamento è stato occasione per un bilancio dell’iniziativa che riscuote sempre un alto indice di gradimento, testimoniato dalle presenze di genitori, educatori, insegnanti, giovani coppie. A questa edizione hanno partecipato oltre 250 persone. “Anche quest’anno – ha infatti commentato il presidente di Confartigianato Udine, Graziano Tilatti – è stato un successo in termini di partecipazione e di qualità dei relatori”. Tilatti, che ha ringraziato la Fondazione Crup per il sostegno e per la collaborazione, ha sottolineato l’importanza della famiglia all’interno della società, in quanto “è in essa che si formano i giovani sia in termini di valori che di carattere”.

Soddisfatto anche il vicepresidente della la Fondazione Crup Oldino Cernoia, che ha sottolineato l’importanza di sostenere “progetti mirati allo sviluppo della società, in questo periodo particolarmente difficoltoso caratterizzato da una crisi che non riguarda solo l’economia ma anche i valori. Questa iniziativa – ha aggiunto – dà un contributo e una speranza al futuro attraverso l’educazione dei componenti della società”. Soddisfatta, infine, anche la presidente del Movimento Giovani Imprenditori di Confartigianato Udine Elisabetta Parise che ha evidenziato come i “Giovani di Confartigianato siano da tempo attivi anche nelle scuole per far conoscere le opportunità di un settore così ricco e vasto come quello artigiano”.

Condividi questo articolo!