Sacile è tutta un… pianoforte

6 Maggio 2014

SACILE. Grazie alla presenza dei pianisti in gara per il Concorso piano|fvg, l’intera città di Sacile da qualche giorno “suona il pianoforte”: piacevole sorpresa per i residenti, ma anche per quanti hanno scelto il Giardino della Serenissima per una gradevole passeggiata primaverile in questo primo week-end di maggio, sentire per le vie e le piazze del centro le note dei molti strumenti a disposizione dei giovani in gara e di quanti hanno contribuito a creare gli eventi in programma. Dato l’alto numero degli ammessi alle prove di selezione, i pianoforti destinati allo studio giornaliero sono stati dislocati in diversi punti della città, grazie all’ospitalità di location pubbliche e private: oltre ad alcune delle strutture ricettive che accolgono i musicisti, la sala a piano terra dell’Ospitale di San Gregorio, camerini e spazi di servizio del teatro Zancanaro e le sale musica dell’Istituto Filarmonico sono state aperte ai pianisti mattina a pomeriggio fin dall’avvio del Concorso, la scorsa settimana.

In aggiunta, sabato scorso gli allievi del Conservatorio di Trieste hanno offerto alla città dieci appuntamenti musicali per la manifestazione “Talenti in Corte” nell’androne di Palazzo Ragazzoni, sotto la Loggia del Municipio e in Borgo San Gregorio, dove molti curiosi visitatori hanno approfittato per avvicinarsi ai pianoforti storici in prestito dalla Fondazione Carisbo di Bologna, in mostra negli spazi della chiesa, anch’essi accompagnati da un’affascinante colonna sonora di musica antica scelta grazie all’Associazione Barocco Europeo. Al piano nobile di Palazzo Ragazzoni si sono alternati tutti i concorrenti in gara, nelle prove aperte al pubblico sotto l’attenta valutazione della Giuria internazionale presieduta da Natalia Troull, con Carles Lama, Daniel Rivera, Pascal Nemirovsky, Andrea Bambace, Maurizio Barboro e Paolo Paroni.

Dalla durissima selezione, sono rimasti in lizza dieci nomi, tra i quali ci sarà sicuramente quello dei tre finalisti che si contenderanno la vittoria: due pianiste coreane, Yeon-Min Park e Eun-Ju Song, due italiani, Luca Buratto e Alberto Chines, due pianiste di nazionalità tedesca, Caterina Grewe e Solvejg Henkhaus, tre musicisti russi, Dmitry Shishkin, Vasily Gvozdesky e Galina Chistiakova ed infine il pianista bielorusso Andrei Ivanou.

Il concerto finale del Concorso pianistico si terrà mercoledì 7 maggio alle 21 sempre al Teatro Zancanaro, con l’accompagnamento dell’Orchestra Filarmonica di Bacau diretta da Ovidiu Balan. I nomi dei finalisti e il programma musicale del concerto saranno resi noti dopo la semifinale di oggi martedì).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!