Ricordato l’ultimo imperatore della “prima Europa”

29 Dicembre 2015

CIVIDALE. Se l’impero di Carlo Magno fu il primo nucleo di un’Europa unita, Berengario da Cividale ne fu l’ultimo imperatore, incoronato a Roma nel dicembre 915. Un anniversario che è stato ricordato dal Movimento Civico Culturale Alpino-Adriatico “Fogolâr Civic” e dal Circolo Universitario Friulano “Academie dal Friûl”. Sede della rimembranza il municipio cividalese nell’XI centenario dell’incoronazione di Berengario, divenuto “ultimo imperatore della prima Europa” e l’unico friulano assurto alla massima carica politica europea.

centenario incoronazione BerengarioA ricevere le delegazioni, l’assessore comunale alla cultura, Angela Zappulla, la quale “come amministratore e come cittadina” ha voluto esprimere apprezzamento per la lunga attività delle due associazioni anche in seno alla Città Ducale, con particolare riguardo al recupero e al rinnovamento del mito storico di fondazione cesariana del Forum Iulii. Il presidente dei due sodalizi, prof. Alberto Travain, ha tratteggiato, quindi, la vicenda dell’imperatore friulano divenuto poi vittima di una congiura di notabili veneti.

Riguardo ai riscontri ottenuti dalle Amministrazioni comunali dell’attuale regione, particolarmente interessante è risultata la nota inviata dal sindaco Mario Ongaro di Cordenons, il quale, ricordando il “legame culturale strettissimo” tra il suo paese e la figura di Berengario (“a lui infatti viene attribuita una pergamena che cita per la prima volta la comunità della futura Cordenons”) ha espresso l’auspicio di futuri scambi culturali con la Città Ducale.

Condividi questo articolo!