Recital di Rossella Clini sul Novecento pianistico

30 Gennaio 2016

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERATRIESTE. Un recital nel segno del Novecento pianistico, affidato all’intensa ed elegante interpretazione dell’artista Rosella Clini, inaugura, lunedì 1 febbraio, la Stagione concertistica 2016 del Conservatorio Tartini e in particolare il primo cartellone di eventi inverno_primavera. Sipario dunque su “Allegro inquieto”, alle 20.30, nella Sala Tartini (via Ghega 12 – Trieste), per una serata che spazierà su pagine musicali di Sergej S. Prokofiev (Sonata n. 7 in si bemolle maggiore op. 83), Aleksandr N. Skrjabin (Sonata n. 4 in fa diesis maggiore op. 30), Johann S. Bach/Ferruccio Busoni (Preludio-corale n. 2), Sergej V. Rachmaninov (Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36). Il concerto è organizzato in collaborazione con il Conservatoire Royal de Musique di Mons (Belgio). Come sempre l’ingresso è libero, previa prenotazione, info tel. 040.6724911 www.conts.it.

Rosella Clini è per la terza volta protagonista di una Stagione musicale del Tartini: sede concertistica che la pianista predilige per i suoi recital. Docente di Pianoforte al Conservatoire Royal de Musique di Mons, Clini è regolarmente invitata a tenere corsi di perfezionamento internazionali, recentemente anche all’Università di Ottawa (Canada). Suoi partners abituali in ambito cameristico sono, tra gli altri, la violinista Zoria Chikhourzaeva, i violoncellisti Rio Toyoda e David Cohen, il violinista Augustin Dumay ed i solisti dell’Orchestra da Camera della Vallonia.

Condividi questo articolo!