Ravel e Schmidt ai tempi della Grande guerra: concerto

30 Aprile 2015

UDINE. Maurice Ravel con un noto e da sempre ammirato capolavoro e Franz Schmidt con una felice riscoperta di repertorio, saranno i compositori protagonisti, all’insegna del tema conduttore Presagi e nostalgie, del concerto cameristico che si terrà sabato 2 maggio alle 17 nella sala Vivaldi del Conservatorio di Udine, nell’ambito del cartellone “Grandi musicisti al tempo della grande guerra”.

Quattro docenti del “Tomadini”, da tempo legati da profonda comunanza d’intenti interpretativi, Franca Bertoli Cividino al pianoforte, Giuliano Fontanella, violino, Carlo e Davide Teodoro, violoncello e pianoforte, con la collaborazione di Francesco Lovato alla viola, apriranno il concerto con Trio pour piano, violon et violoncelle di Maurice Ravel, che ebbe prima esecuzione ed edizione nel 1915. Il concerto sarà completato con un lavoro di rara esecuzione, il Quintetto in si bemolle maggiore di Franz Schmidt, primo violoncello dell’Opera di Vienna ai tempi di Mahler, didatta e compositore di meditato e pregevole spirito creativo in campo campo cameristico e sinfonico. L’opera fu pensata per il celebre pianista Paul Wittgenstein, privo della mano destra a causa del conflitto mondiale, e fu trascritta per pianoforte a due mani da Friedrich Wührer.

L’appuntamento è realizzato in collaborazione con il Comune di Udine e con il sostegno di Regione e Fondazione CRUP e prevede l’ingresso libero previo ritiro del biglietto in Conservatorio a partire dalle ore 10 del giorno dell’evento.

Condividi questo articolo!