Quell’arpa ha un’anima rock: concerto di Micol Picchioni

21 Ottobre 2015

PORDENONE. Con l’arpa è stato amore a prima vista da quando a 3 anni assistette a teatro al balletto “Il lago dei cigni” di Tchaikovsky, ma dopo essersi diplomata a pieni voti a 18 anni al Conservatorio Morlacchi di Perugia e aver intrapreso un importante percorso in Orchestre sinfoniche (Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole, Orchestra di Formazione per professori d’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra Giovanile Luigi Cherubini fondata e diretta dal Maestro Riccardo Muti), la giovane arpista Micol Picchioni ha tirato fuori la sua anima rock, stravolgendo l’idea dell’arpa classica, dando una visione moderna e innovativa dello strumento espressa anche dalla posizione (in piedi).

picchioni micolE il programma che presenterà giovedì 22 ottobre alle 20.30 in Galleria Bertoia a Pordenone, durante il concerto evento collaterale alla mostra “Pordenone Montanari. Assedio alla forma” con la sua arpa celtica elettroacustica è tutto pop rock: dai Nirvana ai Radiohead, dai Led Zeppelin ai Genesis, passando per gli Area, Coldplay, Daft Punk, Michael Jackson, Giorgia, De Andrè, Michael Nyman, Sigur Ros. L’artista trentenne ha saputo infatti creare un rivoluzionario cortocircuito tra uno strumento classico e un repertorio giovane e accattivante. Si tratta di un percorso unico nel suo genere (con l’arpa riproduce tutti gli strumenti di una band) maturato seguendo i suoi molteplici e variegati riferimenti musicali personali, che vanno dal percussionista Trilok Gurtu a Jimi Hendrix, che Micol Picchioni ha sperimentato in strada diventando un vero e proprio fenomeno mediatico, con interviste e interventi sui media nazionali (la sua interpretazione dei Nirvana su webnotte di repubblica.it in due giorni ha totalizzato 40.000 visualizzazioni): per 2 anni quasi tutti i giorni ha suonato come artista di strada in piazza Navona.

Una svolta irriverente e provocatoria giunta dopo aver lavorato in tanti ambiti diversi: dalla musica classica alla musica leggera (ha collaborato con Ron, Mika, Mario Biondi) alla contemporanea, in concerti da solista, produzioni teatrali, come cantautrice nei pub, come arpista in fiction tv, film, video musicali. Un’esperienza che le ha dato una forza e una grinta straordinarie, esaltando ancor più la sua capacità di interpretazione personale arrivando anche a sporcare i suoni, per renderli più suoi, più graffianti. L’ingresso al concerto è gratuito previo ritiro del voucher all’Informagiovani in piazza della Motta, 2 negli orari di apertura del Servizio (lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18; mercoledì orario continuato dalle 10 alle 16).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!