Quel tragico Giovedì grasso del 1511: speciali di Radio Onde Furlane sui diritti in FVG

25 Febbraio 2015

UDINE. Il 27 febbraio 1511, Giovedì grasso, prese avvio la più grande rivolta popolare friulana. Quella sollevazione, soprattutto nelle campagne, assunse un carattere di rivendicazione degli “antichi diritti” delle comunità rurali friulane. Per questa ragione quella del 27 febbraio è stata scelta come data per celebrare la Zornade Furlane dai Dirits (Giornata Friulana dei Diritti). Già da alcuni anni ormai Radio Onde Furlane offre per l’occasione una programmazione speciale che si propone di stimolare la riflessione sui diritti dei friulani e sulle battaglie in atto per difenderli.

joibe_grasse_dal_1511_1La giornata sarà introdotta alle 9.00 dal direttore responsabile dell’emittente, Mauro Missana, e da Carli Pup. Alle 9.30 Mojra Bearzot proporrà un viaggio musicale di sessanta minuti sul tema dei diritti, che alle 10.30 lascerà spazio a un approfondimento sulla situazione dei diritti linguistici in Friuli: Lucia Protto del circolo culturale saurano “Fulgenzio Schneider”, intervistata da Pauli Cantarut, farà il punto sulla realtà delle comunità di lingua tedesca, mentre per sloveni e friulani Carli Pup raccoglierà le testimonianze di Antonio Banchig della redazione del settimanale Novi Matajur e del presidente dell’ARLeF (Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane) Lorenzo Fabbro.

Dalle 12 e alle 13.30 ci sarà una puntata speciale di Dret e ledrôs sul tema Comunitâts locâls tra gnovis formis associativis e rinassince identitarie (comunità locali tra nuove forme associative e rinascita identitaria), in cui Mauro Missana dialogherà con Giorgio Cavallo e i sindaci di Mereto di Tomba e Carlino, Massimo Moretuzzo e Diego Navarria, a partire dall’esperienza del Laboratori di Autonomie.

joibegrasseAlle 13.30 è previsto un altro appuntamento speciale, che coniuga le celebrazioni della Zornade Furlane dai Dirits e quelle del 35esimo compleanno della «radio libare dai furlans», che ha cominciato la sua attività il 2 febbraio 1980. Si tratta della presentazione del rinnovato sito web dell’emittente, www.ondefurlane.eu, e della nuova App che permetterà a chiunque e dovunque di ascoltare Onde Furlane con il telefono cellulare. Per il diritto alla lingua, il diritto all’informazione e il diritto alla radio.

Alle 14.30 Mauro Missana e Carli Pup intodurranno la programmazione speciale del pomeriggio, che si aprirà alle 15, con Barbara Minen che proporrà una lettura storica dedicata alla rivolta friulana del 1511, per ricordare le origini della Zornade. Nel pomeriggio saranno riproposte le selezioni musicali di Dirits in Musiche, a cura di Mojra Bearzot, e le conversazioni sui diritti linguistici e nazionali di friulani, sloveni e germanici del Friuli.

Alle 18 si parlerà di Diritti e terre collettive, a partire dall’iniziativa di rilancio degli usi civici in corso a Muzzana del Turgnano: l’argomento sarà affrontato da Carli Pup con l’assessore comunale competente Denis Nardon. A seguire la replica del lancio del sito e della App di Radio Onde Furlane.

Il tutto sarà proposto sulle frequenze di Radio Onde Furlane: i 90 Mhz in gran parte del Friuli, i 90.200 e i 106.500 Mhz in Carnia e i 96.600 Mhz a e Colonia Caroya, in Argentina.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!