Quando Ulisse andò in India

1 Luglio 2013

UDINE. È stato presentato a Udine, nel salone del Popolo di Palazzo D’Aronco, il Cartellone Estivo 2013 del Circolo di Studi Artistici Espressione Est. Alla presenza dell’Assessore alla Mobilità del Comune di Udine, Dott. Enrico Pizza, di Arianna Romano e Cristian Finoia, rispettivamente Presidente e Direttore artistico dell’associazione Espressione Est, sono stati illustrati tutti gli eventi in programma nei mesi di luglio, agosto e settembre ideati e realizzati in collaborazione con molteplici enti ed associazioni del territorio e inseriti nella programmazione di Udinestate 2013 e in altri contesti regionali.

Nata nel 1994 con lo scopo di accrescere la sensibilità dei giovani verso tutte le espressioni dell’arte e della cultura e di agevolare scambi di idee ed esperienze tra “operatori artistici” di diversi settori culturali, Espressione Est è un laboratorio attivo nel Teatro e nelle Performance, nella Fotografia e nel Video, nella Grafica e nelle Arti Visive, nella Poesia e nella Prosa: tutte aree di sperimentazione e ricerca che trovano espressione in eventi, convegni, workshop e spettacoli. Nella realizzazione delle sue attività, Espressione Est ha il privilegio di collaborare con gli assessorati alle politiche giovanili dalle province di Gorizia, Trieste, Udine, Pordenone e della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia nonché con i centri di aggregazione giovanili regionali al fine di promuovere iniziative culturali che creino opportunità lavorative e di sviluppo culturale per i giovani.

Punta di diamante del Cartellone Estivo 2013 di Espressione Est è senza dubbio lo spettacolo teatrale multidisciplinare Odissea Indiana con regia di Cristian Finoia dove recitazione, danza e musica sono al servizio di un viaggio travolgente e inaspettato. A interpretare meraviglia, follia e magia dell’epica di Omero c’è gruppo di giovani non professionisti coinvolti nel progetto di ideazione, allestimento e messa in scena tramite bando regionale e aiutati da artisti e professionisti che li hanno guidati in workshop focalizzati su organizzazione tecnica, post produzione, produzione dello spettacolo con prove di regia e pubblicazione del libretto. Grazie alla collaborazione del Comune di Udine lo spettacolo Odissea indiana è inserito nel cartellone della rassegna Udinestate 13.

Odissea indiana nasce da un interrogativo insolito: e se Ulisse avesse intrapreso un secondo viaggio alla volta dell’India? La sfida di Espressione Est è stata quella di affrontare il testo di Omero sotto una nuova luce e di rintracciare insieme ai ragazzi una forma accattivante ed innovativa di narrazione capace di stimolare i giovani alla scoperta del testo e a partecipare attivamente alla sua messa in scena. Odissea Indiana, dove il protagonista, Odisseo, è figura di uomo “multiforme”, capace di superare le primitive credenze irrazionali, di ampliare le proprie esperienze circa il mondo che lo circonda e gli uomini che lo abitano, è uno spettacolo giovane che unisce i miti della cultura mediterranea a tradizioni e stili di un paese lontano e che suggerisce un ipotetico parallelismo tra Grecia e India: Miti mediterranei decaduti e Miti, quelli Indiani, vissuti nel quotidiano e di ispirazione “Bollywood”, sempre magici ed affascinanti.

Odissea indiana toccherà tutti e quattro i capoluoghi della nostra Regione. La prima rappresentazione è in programma a Udine mercoledì 24 Luglio alle 21 nella Corte di Palazzo Morpurgo (in caso di pioggia al Teatro Palamostre); la seconda a S. Vito al Tagliamento in provincia di Pordenone, venerdì 26 luglio alle 21 in piazzale Stadtlohn (in caso di pioggia presso l’auditorium comunale), la terza a Farra d’Isonzo, in provincia di Gorizia, domenica 28 luglio alle 21 presso l’agriturismo “Borgo Colmello” (anche in caso di pioggia, al coperto). L’ultima, a chiudere la tournée regionale, si svolgerà mercoledì 31 luglio alle 21 a Capodistria nel centro culturale “Taverna” (anche in caso di pioggia al coperto). A coronamento del progetto Odissea indiana è in programma una mostra allo Spazio Feltrinelli di Udine dal 6 al 22 settembre in collaborazione con l’Associazione Giovani Territori.

A brillare nel Cartellone estivo di Espressione Est non c’è solo Odissea Indiana: venerdì 9 agosto alle 21 sul piazzale del Castello di Udine (e in caso di pioggia nel Salone del Parlamento) andrà in scena con la direzione musicale di Giuliano Fabbro lo spettacolo “Soirées Musicales” di Gioachino Rossini, dodici canzoni per voce e pianoforte pubblicate nel 1835. Le Soirées sono frutto del workshop Operagiovani, laboratorio promosso e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con cui Espressione Est ha voluto dare il suo contributo alla conoscenza di uno dei generi più maestosi e affascinanti di sempre, eppure poco noti al pubblico dei giovani: l’opera lirica. I giovani partecipanti al workshop, chiamati con un bando regionale ad aprile e selezionati a giugno, a partire da luglio saranno coinvolti in tutte le fasi progettuali dello spettacolo. Per ogni corso tecnico (Costume, Scenografia, Sezione Vocale, Sezione Strumentale, Coreografia) saranno 15 circa per poi crescere di numero fino a 700/1000 in occasione delle prove aperte, della prima e della tournée.

Sul versante della formazione, altri due sono workshop da porre in evidenza a riprova della vocazione alla formazione e alla valorizzazione delle abilità dei giovani di Espressione Est: stiamo parlando di U.F.O. – Udine Fashion Open, laboratorio per la produzione di una collezione di moda per giovani dai 18 ai 35 anni, che coinvolgerà 30 ragazzi, 5 docenti e 10 collaboratori. Ideato per offrire una base di prova a tutti coloro che vorrebbero iniziare un percorso professionale nel mondo della Moda e dell’Artigianato del costume, UFO consentirà ai partecipanti di vivere in prima persona l’esperienza della creazione e della esposizione del proprio lavoro di fronte al pubblico: a settembre, infatti, a conclusione del laboratorio, le opere realizzate troveranno spazio nella Sala Esposizioni del Teatro Palamostre di Udine.

Nel Calendario estivo 2013 di Espressione Est c’è spazio anche per il circo nello spettacolo che porta il titolo di questa arte meravigliosa con cui lunedì 8 luglio alle 21 nella Corte Morpurgo (teatro Palamostre in caso di pioggia) sarà celebrato il tributo, a tre anni dalla sua scomparsa, all’opera e alla poetica dello scultore udinese Giulio Piccini (1923-2010). Lo spettacolo Circo è un percorso di conoscenza dell’artista attraverso disegni e sculture inedite che hanno per soggetto il circo e le arti circensi. Piccini con la sua opera è stato attivo a Udine per più di settant’anni, portando il suo contributo alla storia dell’arte contemporanea, con la sua ricerca e le sue sperimentazioni. Circo, vero e proprio regalo che la famiglia di Piccini e Espressione Est fanno alla città di Udine, vedrà proiettate su schermi le immagini delle opere dell’artista (alcune delle quali rielaborate dal nipote Cristian), mentre circensi professionisti e letture sceniche curate da Rosalba Piccini si avvicenderanno di fronte al pubblico. Una proposta “originale” che rinnova l’omaggio a un grande protagonista della storia udinese.

Ricordiamo infine che dal mese di marzo e fino a dicembre 2013 Espressione Est promuove presso il Caffè Caucigh di Via Gemona a Udine “IL CAFFE’ DEGLI ARTISTI”, ciclo esposizioni d’arte che si aprono ogni primo sabato del mese e che consentono agli artisti emergenti nella pittura, nella fotografia e nelle installazioni di mostrare il proprio talento in uno dei locali storici più suggestivi della città. Ma non solo: l’occasione è unica per creare nuove collaborazioni tra gli artisti partecipanti e vivere l’esperienza dell’allestimento e dell’inaugurazione, arricchita di volta in volta da musica live, performance di danza e teatrali, letture sceniche.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!