“Quadri viventi” per il cammino della Passione

26 Marzo 2015

UDINE. Venerdì 27 e sabato 28 marzo, alle 20.45 (con un’ulteriore replica riservata alle scuole sabato 28 marzo alle 10.30), andrà in scena al Teatro Nuovo Giovanni da Udine il suggestivo LABIRINTO, una produzione: Teatri 35 con Gaetano Coccia, Francesco O. De Santis e Antonella Parrella. Nello spettacolo Labirinto, vincitore de “I Teatri del sacro 2013”, vengono realizzate dal vivo delle opere di pittori celebri raffiguranti icone sacre proponendo così un vero e proprio “Cammino”. Adoperando una traccia musicale come partitura, il corpo degli attori è strumento e con una metodologia rigorosa il lavoro si costruisce “montando” le tele sulla musica, mirando ad una sempre crescente sincronia tra gesto e musica e all’aderenza iconografica.

compianto sul cristo morto - vaccaro TEATRI 35Le tele tridimensionali, costruite sotto gli occhi degli spettatori, si immobilizzano completamente, restituendo l’emozione del dipinto, per poi smontarsi e comporsi nel quadro successivo. Il gesto e la parola prendono corpo all’interno di un tessuto musicale che accompagna l’intero spettacolo. In un crescendo emotivo il lavoro Labirinto vuole portare lo spettatore a partecipare a quel Cammino interiore suggerito dalle opere pittoriche scelte e sottolineato dalla musica e dalla forza espressiva del volto e dei corpi degli attori. Vivaldi e Bach, ma anche Battiato e Anghelopulos accompagnano la realizzazione della Crocefissione del Masaccio o della Resurrezione di Piero della Francesca, della Incredulità di San Tommaso di Caravaggio o del Noli me tangere di Ivanov, in quindici stupefacenti tableaux vivants.

Si ricorda inoltre che sabato 28 marzo, alle 17:30, ci sarà un nuovo appuntamento di CASA TEATRO – azioni di cultura teatrale, della serie LABIRINTI a cura di Mario Turello, intitolato SACRE RAPPRESENTAZIONI: TESTI, ICONOGRAFIA, STORIA, ATTUALITÀ una conversazione dedicata alla tradizione delle Sacre Rappresentazioni pasquali in cui interverranno: Alessio Geretti, responsabile della Pastorale della Cultura dell’Arcidiocesi di Udine, Gianpaolo Gri, antropologo e studioso di storia e cultura friulana (Università di Udine), Morena Baldacci, teologa, docente di liturgia (Università pontificia Salesiana – Torino) e Giuseppe Bevilacqua, Direttore artistico Prosa del Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!