Preziose acque montane: un convegno sabato a Tolmezzo

22 Gennaio 2015

TOLMEZZO. Aghis di mont è il titolo della manifestazione incentrata sulla gestione e sulla qualità delle acque di montagna. L’incontro-dibattito si svolgerà sabato 24 gennaio nell’Aula Magna dell’Isis “Solari” di Tolmezzo. Tutto comincerà alle 10 dopo i saluti di Manuela Mecchia dirigente del Solari, Francesco Brollo sindaco di Tolmezzo e Lino Not commissario della Comunità montana della Carnia. Moderati dal giornalista Alberto Terasso (direttore di Telefriuli), si susseguiranno i vari relatori su: Gestione dell’acqua in Carinzia: approvigionamento idrico e protezione dell’acqua (Kurt Rohner – Agenzia regionale per il territorio, l’acqua e la protezione dell’ambiente in Carinzia); Le sorgenti montane: fauna, ecologia, gestione e conservazione (Fabio Stoch – idrobiologo – Università dell’Aquila); La gestione delle risorse idriche montane in provincia di Trento (Fabio Berlanda – Agenzia provinciale per le risorse idriche e l’energia Provincia di Trento); Lo stato ecologico dei corsi d’acqua montani in Friuli Venezia Giulia (Claudia Orlandi – Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente del Friuli Venezia Giulia). Seguirà il dibattito.

L’acqua è elemento fondamentale per la sopravvivenza degli esseri viventi del nostro Pianeta. La sua gestione rappresenta, oggi forse come non mai, una sfida: si tratta di una situazione che va dunque affrontata tempestivamente e in maniera adeguata per portare a un utilizzo ecocompatibile e sostenibile del cosiddetto “oro blu”. Aghis di mont, convegno promosso dall’Isis Solari, si propone di affrontare questo tema quanto mai attuale e controverso: nell’incontro si parlerà dello stato dell’arte, portando contributi e esperienze dai territori contermini, finalizzati a rendere l’acqua effettivamente un bene per tutti. Il convegno mira a mettere in luce i problemi e le innovazioni nella gestione delle acque in aree montane, assimilabili al nostro territorio. Il plurale “acque” sta ad indicare la pluralità degli usi, dei problemi e delle soluzioni, in una prospettiva multidimensionale. L’obiettivo è quello di attivare un momento di incontro e scambio di esperienze e avviare un dibattito in cui siano coinvolte anche e soprattutto le giovani generazioni.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!