Premio Cortina: i candidati

17 Giugno 2013

CORTINA. Numeri record per il Premio Cortina d’Ampezzo 2013. Sono ventuno le opere candidate per il Premio (sezione letteratura nazionale) e quattordici quelle che concorrono al Premio della Montagna Cortina d’Ampezzo (sezione libri di montagna) nel 2013. Le maggiori case editrici italiane hanno avanzato le proprie candidature, in una competizione letteraria che si preannuncia molto intensa. L’edizione estate 2013 della competizione letteraria delle Dolomiti culminerà nella finale del 29 agosto, ovviamente a Cortina. Ma fino ad allora il percorso delle due Giurie d’eccellenza chiamate a giudicare le opere si preannuncia ricco. Le opere sono state recapitate ai Giurati, che si riuniscono in questi giorni al Park Hotel Faloria di Cortina e le restringeranno a una “settina” di semifinalisti, che sarà resa nota nella giornata del 19 giugno. Successivamente, a luglio, verranno individuati i tre finalisti nelle due categorie del Premio, che saranno presenti alla cerimonia di premiazione che si terrà il 29 agosto.

Il Premio, ideato da Vera Slepoj, psicologa e scrittrice, con lo storico cortinese Francesco Chiamulera, vede all’opera due Giurie composte da figure di primo piano della cultura, dell’editoria, della stampa e dell’impresa italiana, che premieranno rispettivamente la migliore opera di narrativa nazionale e il miglior libro, italiano o internazionale, che si ispiri, abbia a tema, racconti o illustri la Montagna. A presiedere la prima Giuria è chiamato Gian Arturo Ferrari, Presidente del Centro per il Libro istituito dal Consiglio dei Ministri; alla guida della seconda è lo scrittore e giornalista Arrigo Petacco.

Ecco le opere candidate, sezione letteratura nazionale: Mauro Covacich, L’esperimento (Einaudi); Cristina Comencini, Lucy (Feltrinelli); Letizia Muratori, Come se niente fosse (Adelphi); Stefano Brusadelli, I santi pericolosi (Mondadori); Andrea Molesini, La primavera del lupo (Sellerio); Lidia Ravera, Piangi pure (Bompiani); Rosa Matteucci, Le donne perdonano tutto tranne il silenzio (Giunti); Gaetano Cappelli, Romanzo irresistibile della mia vita vera… (Marsilio); Daniele Bresciani, Ti volevo dire (Rizzoli); Matteo Righetto, La pelle dell’orso (Guanda); Giacomo Battara, Viaggio nel vortice (Minerva); Franco Matteucci, Il suicidio perfetto (Newton & Compton); Matteo Cellini, Cate, io (Fazi); Paolo Guzzanti, Senza più sognare il padre (Aliberti); Michelangelo Bartolo, La nostra Africa (Gangemi); Fania Cavalieri, Il Novecento di Fania Kaufmann (Passigli); Claudia Ryan, Virginia (Leone Ed.); Luigi Lambertini, Gola di pietra (Reverdito); Claudio Bianchetti (Clambagio), La fotosintesi del dolore (Seneca Ed.); Elisa Irene Anastasi, Alba blu (Enjoy Ed.); Andrea Bajani, Mi riconosci (Feltrinelli).

Opere candidate al Premio della Montagna Cortina d’Ampezzo, sezione libri di montagna: Walter Bonatti, Una vita libera (Rizzoli); Peter Zuckerman, Amanda Padoan, Seppelliti nel cielo. La straordinaria storia degli scalatori sherpa nel giorno più drammatico della tragedia del K2 (Mondadori); Roberto Einaudi, Radici montane (Aragno); Wu Ming 1, Roberto Santachiara, Point Lenana (Einaudi); Michele Dalla Palma, Occhi sul mondo (Hoepli); Ivo Rabanser, Civetta (Giunti); Giuseppe Festa, Il passaggio dell’orso (Salani); Francesca Negri, La cucina di montagna (Ponte Alle Grazie); Francesco Santon, Germano Bertin, La voce della Montagna (Proget Edizioni); Mauro Lampo, Alessandra Piller Cottrer, La Terra dei Giauli (La Terra dei Giauli); Marco Albino Ferrari, La via del lupo (Aliberti); Gino Callin, Elio Conighi, L’armata vestita di ghiaccio (Reverdito); Denis Urubko, Eccesso di montagna (Priuli & Verlucca); Paola Favero, Dentro la montagna. Le Dolomiti tra leggenda e geologia (Cierre Ed.).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!