Premio a Vecchioni

2 Dicembre 2011

Si apre con l’atteso laboratorio per bambini e famiglie a cura di Julia Artico sabato 3 dicembre del “Natale in Città” a Pordenone. A grande richiesta torna la tecnica dell’affresco su piastrella già sperimentato quest’estate all’ombra del parco Galvani. Questa volta in piazza XX Settembre dalle 14.30 alle 17.30 il tema sarà “Un Angelo per bambino”. Verranno usati pigmenti naturali di qualità per realizzare un piccolo manufatto artistico che a casa potrà essere usato come decorazione dell’albero o della casa, ma anche come sottopentola.

Alle 16.30 nella galleria d’arte moderna “Armando Pizzinato” verrà inaugurata la mostra “Tonino Guerra. Diario di un poeta”, a cura di Michela Canzian e Marco Minuz: il più vasto progetto espositivo ospitato in uno spazio museale italiano dedicato al poeta, romanziere, sceneggiatore, pittore e scultore di Santarcangelo di Romagna. Accanto all’attività di sceneggiatore che l’ha visto lavorare con registi come Fellini, Antonioni, Tarkovskij, Taviani, Anghelopolus, Guerra è infatti un artista eclettico e poliedrico e la mostra darà occasione di apprezzare ogni manifestazione del suo percorso artistici: acquerelli, pastelli, dipinti, affreschi, sculture, ceramiche, libri d’artista e grafiche. La selezione di circa cento opere sarà disposta in gruppi associati a brani della sua produzione poetica. In questo modo parole e immagini dialogheranno insieme permettendo una comprensione immediata del loro legame profondo e di come le immagini siano riflessi della sua poesia e della sua straordinaria sensibilità nel vedere il mondo.

I percorso è stato progettato seguendo i suggerimenti dello stesso autore che ha dato fondamentale supporto all’organizzazione della mostra assieme all’associazione culturale “Tonino Guerra di Pennabilli” e allo stampatore d’arte Federico Santini. Proprio su suggerimento di Guerra – che non potrà essere presente causa motivi di salute, ma di cui verrà proiettato un messaggio video inedito – la mostra si presenta per suggerimenti come se fosse il diario di un poeta: un’occasione per imparare di nuovo a respirare, a vivere la magia di un incontro. La mostra rimarrà aperta fino al 26 febbraio 2012 e sarà corredata da una serie di eventi collaterali che andranno dal cinema, alla musica alla poesia, oltre a conferenze, percorsi assistiti e laboratori. La galleria è aperta dal martedì al sabato dalle 15 alle 19, la domenica anche dalle 10 alle 13. www.artemodernapordenone.it

Alle 18 nel Convento di San Francesco avrà luogo la XV edizione del Premio letterario “Bruno Cavallini”, istituito da Vittorio Sgarbi, che consegnerà il riconoscimento ai premiati di quest’anno: Roberto Vecchioni, il professore della canzone d’autore italiana e Alessandro Spina, grande scrittore di frontiera, Gli autori racconteranno i loro ultimi libri – rispettivamente “Scacco a Dio” (Einaudi) e “I confini dell’ombra” (Morcelliana). Roberto Vecchioni, laureato in lettere antiche ha insegnato nei licei e all’università. A partire dagli anni Sessanta ha scritto canzoni per i big della canzone leggera italiana diventando poi lui stesso interprete, rivisitando tutti i generi musicali, ma è anche autore di libri e saggi. Alessandro Spina è nato in Libia, ha viaggiato molto ed è stato imprenditore. La “sua Africa”, crogiuolo di guerrieri e rivoluzionari, donne affascinanti e misteriose, cristiani e musulmani è stata grande fonte di ispirazione per innumerevole romanzi. Il Premio “Bruno Cavallini” è organizzato con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Pordenone, dei Comuni di Pordenone e di Barcis, della Pro Barcis e della Fondazione Cavallini Sgarbi.

Alle 20.30 nella parrocchia dell’Immacolata Concezione, prendono il via i tradizionali concerti natalizi itineranti del “Natale in Città”. A dare il là sarà l’Orchestra e Coro San Marco, che farà subito il bis anche domenica 4 dicembre alle 20.30 nella Chiesa di S. Ulderico a Villanova. Il Coro e l’Ensemble dell’Orchestra, diretti dal Maestro Roberto Spremulli, offriranno un programma di musica sacra scelto tra un ampio repertorio, che spazia dalle suggestive, antiche melodie del tardo Cinquecento, al trionfo del Barocco, con pagine di Haendel, Benedetto Marcello, Vivaldi, fino ai fasti di Mozart e Rossini, per finire, attraverso l’Ottocento di Liszt e Franck, con una selezione di brani contemporanei e carols natalizie di autori italiani e stranieri. Due serate di Auguri in musica per entrare davvero nello spirito del Natale in ottima armonia. L’ingresso libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!