Premi a Celiberti e Capuozzo

11 Maggio 2014

CIVIDALE. Il Convitto Nazionale “Paolo Diacono” di Cividale si prepara alla sesta edizione del prestigioso Premio Paolo Diacono, che si terrà sabato 17 maggio alle 10.30 nel parco dell’istituzione scolastica cividalese. Ad essere premiati, quest’anno, saranno l’artista Giorgio Celiberti e il giornalista pubblicista Toni Capuozzo.

Giorgio Celiberti

Giorgio Celiberti

Il Premio è un riconoscimento che annualmente il Convitto attribuisce a personalità che, in ragione di un ruolo o di una funzione pubblica, hanno favorito l’istruzione e l’educazione di giovani italiani e stranieri contribuendo a mantenere alto il prestigio nel panorama nazionale e internazionale del sistema educativo in cui il Convitto si inserisce per la sua progettualità.

Dopo una attenta e accurata valutazione del profilo dei candidati al Premio di quest’anno, il Consiglio di Amministrazione del CNPD ha selezionato, con consenso unanime, due eminenti personalità friulane che, grazie al loro operato, rappresentano la giusta testimonianza per il sostegno dedicato all’educazione e alla formazione dei giovani: Giorgio Celiberti e Toni Capuozzo, che sono stati entrambi allievi del Convitto Nazionale “Paolo Diacono”.

Toni Capuozzo

Toni Capuozzo

Toni Capuozzo, giornalista pubblicista nonché scrittore di rilievo nazionale e internazionale, si è impegnato per l’iniziativa umanitaria “Un ponte per Herat” promosso dal Comune di Cividale in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini dando vita a una serie di iniziative di solidarietà di cui è stato “testimonial” d’eccezione in numerosi incontri di sensibilizzazione con studenti e giovani. Giorgio Celiberti, artista friulano poliedrico di fama mondiale, ha esordito giovanissimo come pittore esponendo alla Biennale di Venezia. Ha vissuto all’estero per lunghi periodi venendo a contatto con le correnti culturali e artistiche che hanno segnato l’arte nella seconda metà del ‘900. Ha esplorato le potenzialità delle arti plastiche diventando scultore di levatura internazionale con esposizioni personali in numerosi paesi stranieri.

Un programma interessante quello messo a punto dal Convitto per l’atteso evento: ad aprire la mattinata ci sarà un ospite d’eccezione, il dott. Alberto Di Minin, ricercatore presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, che parlerà di ‘Fuoriclasse: grandi innovatori del nostro passato e alcune idee per scuola, ricerca e impresa’, affrontando un tema attuale e di grande interesse nel mondo della formazione e dell’educazione scolastica. Seguirà la cerimonia di consegna del Premio Paolo Diacono. La manifestazione sarà inoltre allietata da un intermezzo musicale eseguito dal Gruppo Corale “Paolo Diacono” e dai convittori Giovanni Panizzo (pianoforte), Daniel Sossai (chitarra classica).

Il rettore Oldino Cernoia ha rimarcato la duplice valenza del riconoscimento: “Attraverso il Premio Paolo Diacono noi esprimiamo la nostra gratitudine nei confronti di due personalità legate al nostro territorio che hanno veicolato i nostri valori e la nostra cultura oltreconfine. Ci auguriamo – ha aggiunto – che Giorgio Celiberti e Toni Capuozzo possano rappresentare un esempio positivo per i nostri allievi, affinché coltivino con tenacia i loro sogni e affrontino con fiducia le sfide del loro futuro e del loro personale percorso di vita”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!