Pascolo (note), Ostan (versi)

4 Giugno 2015

UDINE. Il consueto appuntamento del venerdì al Caffè Caucigh di Via Gemona a Udine prevede l’esibizione del fisarmonicista Nicola Pascolo e il poeta Piero Simon Ostan, sul tema “La forza di Rossini e la dolcezza del musette, uniti dal viaggio jazz del treno”. Pascolo, che suona solo per hobby, dall’inizio dei suoi studi fino a oggi, ha collezionato numerosi premi tra i quali l’internazionale di Recanati, il nazionale di Capistrello, di Erbezzo nel ’92, ’94, ’95, ’96 e ’97, il mondiale ‘varietè” di San Marino, ai campionati mondiali di Andorra quale miglior artista con fisarmonica a tastiera con strumenti cromatici. Inoltre ha ottenuto il Moret d’aur, il Marcello D’Olivo, prestigiose congratulazioni e plausi per attività concertistiche nel prestigioso “Circolo Ufficiali dell’Aereonautica” di Roma, a Recoaro, a Lignano alla presenza di Katia Ricciarelli, in Austria, Svizzera, Germania, a New York, Washington, Detroit, Chicago, Toronto, Windsor, Oakville, entusiasmando il pubblico con la sua eccezionale velocità e il suo virtuosismo con musiche popolari friulane, classici, jazz, musette e marce.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!