Papu, fratelli-coltelli

11 Luglio 2013

PORDENONE. Dopo il felice debutto di Maniago approda a Pordenone per l’Estate in Città del Comune il nuovo spettacolo dei Papu “Fratelli Unici” e lo fa in modo brillante e travolgente con un’intera settimana di repliche in stile Broadway, ma nell’incantevole scenario dell’arena verde del parco del Castello di Torre, dove storia e natura si strizzano l’occhiolino. Dal 12 al 21 luglio, dunque, tutte le sere alle 21.15 i beniamini della comicità aspettano il pubblico per raccontare una storia nuova, che apre nuove prospettive di riflessione, anche su temi “seri” e importanti come la morte di un proprio caro. Ramiro Besa e Andrea Appi interpretano infatti due fratelli, molto diversi per storia, carattere e visione della vita, che si ritrovano dopo tanto tempo in occasione del funerale del padre. Sarebbe il momento ideale per un lucido bilancio della propria vita ma le bugie, le invidie, i rancori e le delusioni prendono il sopravvento. Una storia che, vista attraverso la lente della comicità, prende luce e si amplifica fino a deformarsi, raccontandoci un’umanità sofferta ma non rassegnata, seria ma non triste. Fino a diventare un surreale inno alla vita. Uno sberleffo alla tristezza e un urlo disperato di gioia in un mondo ancora troppo infelice.

“Con questo spettacolo – spiegano i Papu – abbiamo voluto affrontare con sincerità uno dei pochi argomenti che tutti, prima o poi, ci troveremo a vivere, ma naturalmente parlare anche di temi che con la morte non hanno, apparentemente, nulla a che fare. Senza dimenticare la nostra specialità tra gag e situazioni surreali”. La regia dello spettacolo, arricchito da originali interventi multimediali, è di Mirko Artuso, che ha collaborato anche alla drammaturgia. Il biglietto, acquistabile anche in prevendita ai Pnbox Studios, è di 10 €, ridotto 5. Info: redazione@pnbox.tv, 0434/551781.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!