Paesaggio e cultura friulana

24 Febbraio 2014

Selezione_002UDINE. L’Università degli Studi di Udine e il CIRF (Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla cultura e la lingua del Friuli) con il patrocinio del Club Unesco di Udine organizzano il convegno PAESAGGIO E COLORE FONDAMENTO DELLA CULTURA FRIULANA: Obiettivi di tutela e valorizzazione. L’incontro si terrà il 26 febbraio a Udine, con inizio alle ore 15 nella Sala Tiepolo, in Vicolo Florio 2. Il programma prevede alle 15 il saluto delle autorità, quindi l’introduzione  dell’ing. Paolo Pascolo Ordinario di Bioingegneria Industriale e Direttore del CIRF. Alle 15.30 la relazione Il paesaggio friulano fra autenticità e globalizzazione: dal Piano Urbanistico Regionale al Piano Paesaggistico di Amerigo Cherici, architetto, coordinatore del Gruppo per il Paesaggio del Club Unesco di Udine; alle 15.50 le relazioni tematiche La formazione dei paesaggi agrari nella Bassa Friulana, dal 1750 al 1850 di Furio Bianco, Già Ordinario di Storia Moderna Università degli Studi di Udine; Paesaggi rurali storici del Friuli per un catalogo regionale di Claudio Lorenzini, Phd in Culture e Strutture delle Aree di Frontiera Università degli Studi di Udine. Alle 17  considerazioni conclusive di Giovanni Tubaro, Associato di Produzione Edilizia Università degli Studi di Udine.

In contemporanea all’evento ci saranno una mostra e un workshop. La prima è allestita a Palazzo Antonini dal 24 febbraio al 3 marzo. Il secondo si intitola Paesaggio e colore. Consiste in due fasi, una dedicata alla Decorazione nel tempo in Friuli, a cura della famiglia Deganis (Gelindo, Lionello, Diego, Emanuele) che opera da 4 generazioni, l’altra dal titolo Visioni del paesaggio nell’opera di Giovanni Cavazzon ed è a cura dell’Associazione Culturale Liciniana.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!