Origine dei borghi rurali

15 Dicembre 2014

codroipo rivolto cortinaUDINE. Il confronto tra archeologia è realtà contemporanea​ è uno dei percorsi di approfondimento intrapresi dal Museo Archeologico dei Civici Musei di Udine. Nell’ambito di questa idea ​è nato l’incontro dal titolo “Difendere il contado: proprietà collettive in montagna. Dalle “cortine” medievali in Carnia alle Regole di Cortina d’Ampezzo”, che si terrà in Casa della Contadinanza sul Colle del Castello di Udine mercoledì 17 dicembre alle 18. Interverranno Tiziana Cividini, archeologa; Fabio Piuzzi, architetto; Stefano Lorenzi, segretario delle Regole d’Ampezzo. Moderatore della serata sarà Fabio Pagano, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Cividale.

L’incontro mira a far luce sull’origine dei borghi rurali del Friuli Venezia Giulia attraverso la presentazione delle strutture difensive definite cortine/cente, cercando di definire in termini storico-archeologici il concetto di cortina in area friulana. Si passerà a trattare il concetto di vicìnia, cioè di gestione del territorio da parte della comunità, confrontandolo con quello delle Regole d’Ampezzo, dove l’istituto regoliero, tuttora attivo, pare si consolidi a seguito delle invasioni dei longobardi (dal 578 d.C.).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!