Orchestra di Fiati a Maniago

2 Luglio 2014

MANIAGO. Sabato prossimo 5 luglio l’Orchestra di Fiati del “Tomadini” ritornerà a Maniago, dopo l’esibizione del 2005, per un concerto programmato nell’ambito della manifestazione “Luglio Musicale” promossa dalla locale Associazione Filarmonica. La formazione, da lungo tempo vanto dell’attività concertistica del Conservatorio di Udine, presenterà in piazzetta Trento (Teatro Verdi in caso di maltempo), un classico e accattivante programma che prenderò avvio dall’Overture de L’italiana in Algeri di Gioachino Rossini (arrangiamento di Lucien Cailliet) per proseguire con Sinfonia Nobilissima for Band del contemporaneo statunitense Robert E. Jager, Suite seconda da L’Arlésienne di George Bizet, Ouverture für Harmoniemusik op. 24 di Felix Mendelssohn-Bartholdy (revisione di John P. Boyd) e terminare con Armenian Dances, parte I, capolavoro di uno tra i massimi compositori statunitensi contemporanei, Alfred Reed.

Il concerto, con inizio alle 21, sarà diretto da Massimo Grespan, docente al “Tomadini” e fondatore, dieci anni fa, dell’Orchestra di Fiati del Conservatorio di Udine, assieme di spettacolare impatto fonico che nei suoi numerosi concerti ha avuto l’onore di essere diretto dai nomi più prestigiosi della musica per fiati mondiale, Lorenzo Della Fonte, Jan Van Der Roost, Johann de Meij, Thomas Doss, Eugene Corporon, Janis Purins, Joost Smeets e Franz Krager.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!