Omaggio alle donne con tango e vino a Enoarmonie

6 Marzo 2015
Marcelo Nisinman

Marcelo Nisinman

CORNO DI ROSAZZO. Prosegue la IX edizione di Enoarmonie, l’iniziativa dell’Associazione “Sergio Gaggia” di Cividale, con un pomeriggio musicale molto speciale e di altissimo livello, dedicato alle donne e al tango, che vede tra gli ospiti il grande bandoneonista e compositore argentino Marcelo Nisinman che sarà accompagnato dal suo trio, nonché, in veste di enorelatrice, Valentina Lo Surdo una delle conduttrici più note di Radio 3 RAI.

Il terzo appuntamento del format www.sergiogaggia.com, che mette la grande musica in diretta e reale relazione con i vini di alcune delle realtà vitivinicole più rinomate del Friuli Venezia Giulia. si terrà domenica 8 marzo, alle 18, a Corno di Rosazzo, nella splendida e recentemente ristrutturata Villa Nachini Cabassi, assieme a tre rinomati vini del Gruppo Viticoltori dei Colli Orientali.

Alberto Mesirca

Alberto Mesirca

Affermare che Marcelo Nisinman sia uno dei pochissimi compositori a livello mondiale a evolvere ulteriormente la grande tradizione del tango non è un’eresia. Lo testimoniano il credito che gli è stato accordato dai suoi straordinari partner, tra i quali Gidon Kremer, Gary Burton, i fratelli Assad, Fernando Suarez Paz, Charles Dutoit assieme all’Orchestra di Filadelfia, e recentemente Marta Argerich! Le musiche di Nisinman lasciano intravedere in filigrana la vicinanza del compositore con il mondo culturale francese, rappresentando spesso l’alienazione dell’artista argentino in una città come Parigi, sua patria d’adozione.

Zoran Markovic

Zoran Markovic

Nisinman, prima di diventare compositore attento alle avanguardie, fin da giovanissimo ha lavorato nelle milonghe di tutto il Sud America eseguendo i tanghi tradizionali, sviluppando così una conoscenza vastissima del repertorio tradizionale per il suo strumento, il bandoneon. La scelta di arrangiare tanghi degli anni ’20 e ’30, quindi un periodo precedente all’evoluzione del “tango nuevo” compiuta da Astor Piazzolla, è significativa, e crea una connessione diretta con la tradizione, permeata comunque di elementi compositivi contemporanei. Le vecchie melodie vengono decomposte, destrutturate, e riemergono solo a tratti, come frammenti o vetri rotti, tra strida e urla in cui gli strumenti sono spinti a diventare percussivi e dissonanti in momenti di forte tensione musicale. Sarà assecondato da altri due grandi musicisti, il contrabassista serbo Zoran Markovic e il chitarrista italiano Alberto Mesirca.

Molto interessante si preannuncia anche il commento e le sinapsi che saprà proporre Valentina Lo Surdo, un nuovo importante nome nella già folta schiera di conduttori radiofonici Rai ormai di casa a Cividale, come ospiti dell’Associazione Gaggia.

La IX edizione di Enoarmonie è promossa dall’Associazione “Gaggia” col sostegno della Regione, delle Fondazioni Antonveneta e CRUP, Comune di Corno di Rosazzo, Azienda Jermann, Tenuta di Angoris, Viticoltori Colli Orientali, Azienda Pitars, Azienda Castelvecchio, Banca Friulovest, Fondazione de Claricini e Slowfood FVG.

Condividi questo articolo!